Medicina di precisione, in Piemonte parte il progetto Aibibank sull’intelligenza artificiale

Nei 24 mesi di progetto, l’obiettivo è sviluppare una banca dati necessaria a implementare tecniche di Intelligenza artificiale e Deep learning applicate allo sviluppo di strumenti a supporto dei medici, per la prevenzione dei tumori al seno e alla prostata

Regione Piemonte finanzia un progetto di intelligenza artificiale applicata alla medicina di precisione. Valore totale del progetto è di 5,8 milioni di cui 2,5 dalle casse di Piazza Castello. Grazie a questa sovvenzione parte quindi Aibibank (acronimo che sta per Bio-banking for Artificial intelligence), iniziativa della durata di due anni finalizzata alla realizzazione di un’infrastruttura tecnologica e normativa, chiamata in gergo informatico DataLake, in grado di raccogliere ed organizzare immagini medicali e dati clinici in modo costante e perpetuo.

L’obiettivo

Nei 24 mesi di progetto, l’obiettivo è sviluppare una banca dati necessaria a implementare tecniche di Intelligenza artificiale e Deep learning applicate allo sviluppo di strumenti a supporto dei medici, per la prevenzione delle due patologie tumorali più rilevanti per incidenza: quello al seno e quello alla prostata. Si tratta infatti dei tumori maligni diagnosticati più frequentemente nella popolazione femminile e in quella maschile in Italia.

La realizzazione

Il progetto verrà realizzato con il supporto di partner privati ed enti ospedalieri come Engineering ingegneria informatica, Medas, Lattanzio Kibs, Aou Città della Salute e della Scienza di Torino, Fondazione del Piemonte per l’oncologia di Candiolo – Fpo – Irccs. Aibibank sarà coordinato da Health Triage, start-up torinese capogruppo e promotore del progetto. “Il progetto Aibibank è un esempio virtuoso di innovazione collaborativa che vede il contributo di start-up, medie imprese, grandi imprese ed istituzioni pubbliche”, sottolinea Giovanni La Valle, Direttore generale di Città della Salute e della Scienza. “Si tratta di un progetto di sistema nell’ambito della salute, in linea con il nuovo Parco della Salute e in linea con la candidatura di Torino capitale della Ai”.