Cardiologia interventistica: Giovanni Esposito nuovo presidente Gise

Ordinario di Malattie dell’apparato cardiovascolare all'Università “Federico II” di Napoli, succede a Giuseppe Tarantini. Guiderà la società scientifica fino al 2023

cardiologia interventistica

Giovanni Esposito è il nuovo presidente della Società italiana di cardiologia interventistica (Gise). Ordinario di Malattie dell’apparato cardiovascolare all’università “Federico II” di Napoli, succede a Giuseppe Tarantini e guiderà la società scientifica fino al 2023. L’annuncio arriva a chiusura del 42esimo congresso nazionale Gise, che si è svolto al Centro Congressi MiCo di Milano.

Il profilo

Esposito è direttore Uoc di Cardiologia, Emodinamica, Utic dell’Azienda ospedaliero-universitaria Federico II di Napoli.  Ed è anche direttore della Scuola di Specializzazione in Malattie dell’apparato cardiovascolare. Nel Gise ha ricoperto diversi ruoli societari fino a diventare, nel 2018, presidente del Comitato scientifico del congresso nazionale.

La squadra

Esposito sarà affiancato dai consiglieri Francesco Saia, Alberto Menozzi, Federico De Marco, Carmine Musto, Battistina Castiglioni, Massimo Fineschi, Tiziana Attisano, Marco Contarini. Responsabile area N&T è Francesco Germinal.

 

Foto www.unina.it