Covid-19, nuove linee guida Oms per la gestione della sindrome infiammatoria multisistemica nei bambini

Aggiornato il documento che riguarda il trattamento della Mis-C nei giovani pazienti che hanno contratto il Covid-19, sviluppando l'infiammazione in uno o più organi

La gestione della sindrome infiammatoria multisistemica (Mis-C) nei bambini che hanno contratto il Covid-19 oggi si avvale di nuove linee guida. L’Organizzazione mondiale della sanità ha rivisto il documento dedicato al trattamento di questa condizione che si può presentare raramente nei minori affetti da Covid-19, ma che non va sottovalutata. Sebbene Mis-C sia una causa grave della malattia, con le giuste cure mediche, è possibile intervenire.

Le linee guida

Le linee guida aggiornate dell’Oms raccomandano l’uso di corticosteroidi nei bambini ospedalizzati (di età compresa tra 0 e 18 anni) con Covid-19, oltre al trattamento e alle cure di supporto. Questa raccomandazione arriva in seguito alla disponibilità di tre studi osservazionali, che raccolgono dati da 885 pazienti in totale.

Curare la Mis-C

Mis-C è una condizione rara ma grave che si manifesta nei bambini con Covid-19 con un’infiammazione che colpisce diversi organi del corpo. Sono necessarie cure specialistiche e, nei casi più acuti, il ricovero in terapia intensiva. L’Oms ha descritto per la prima volta questa condizione collaterale al virus, a maggio 2020, fornendo una definizione clinica preliminare che ora è stata aggiornata.

Effetti del Covid-19

Sebbene i bambini siano meno inclini a sviluppare effetti gravi da Covid-19, alcune condizioni di base del paziente possono renderlo più predisposto a sviluppare condizioni come Mis-C, obesità, malattie polmonari croniche (inclusa l’asma), malattie cardiovascolari e immunosoppressione.