AboutPharma and Medical Devices

Amazon rompe il tabù della distribuzione online di farmaci a prescrizione

Amazon, il gigante della vendita online, si appresterebbe a entrare nel mercato dei farmaci a prescrizione, in America. Nei piani del Ceo e fondatore Jeff Bezos l’idea di costituire un team dedicato al progetto.
L’azienda aveva già mosso i primi passi in questa direzione a novembre dello scorso anno, con il lancio di un servizio di consegna per farmaci senza obbligo di prescrizione. Si stima che l’ingresso di Amazon nel retail farmaceutico on line le aggiudicherebbe una quota di mercato tra il 5 e il 10%. Fatturato potenziale tra i 25 e i 50 miliardi di dollari.
I colossi della distribuzione hanno tremato di fronte a questa prospettiva. Il mercato è molto concentrato. Cvs e Walgreens controllano oltre il 50% del retail di medicinali nelle maggiori aree metropolitane del Paese. La società di Bezos potrebbe far leva su due criticità del sistema distributivo americano; l’onerosità delle terapie e la poca trasparenza sui prezzi. Il Washington Post prevede che Amazon possa attrarre così i pazienti senza assicurazione e chi, pur avendola, preferisce pagare di tasca propria prezzi migliori di quelli del loro piano sanitario. Una buona fetta di mercato per Bezos potrebbe essere quella rappresentata dai generici che rappresentano l’85% delle prescrizioni (dati QuintilesIMS 2016).
Positiva, secondo la rivista Fortune, l’accoglienza delle industri farmaceutiche.

Continua a leggere sul numero di Luglio-Agosto 2017 di AboutPharma and Medical Devices