AboutPharma and Medical Devices

Meno corruzione limitando la burocrazia: intervista a Carlo Cottarelli

intervista a Carlo Cottarelli

Nell’intervista a Carlo Cottarelli pubblicata sull’ultimo numero di AboutPharma, l’ex commissario alla spending review, ora direttore dell’Osservatorio conti pubblici italiani dell’Università Cattolica, spiega che la corruzione non è giustificabile in alcun modo. Ma è lui stesso a riconoscere nelle sue pagine che “quanto più grande è l’apparato burocratico, quanto più numerose le decisioni che la pubblica amministrazione deve prendere, quanto più complesso è il sistema legislativo, tanto più sale il rischio di corruzione”.

Intervista a Carlo Cottarelli: le priorità per mettere i conti pubblici in ordine e combattere la corruzione

Secondo l’economista, l’equilibrio si può trovare costruendo una cultura ostile alla corruzione, usando buon senso e rassegnandosi, almeno nel breve, a un po’ di regolamentazione in più. E non è escluso che la ricetta non possa essere messa in pratica direttamente da Palazzo Chigi. Infatti, dopo il voto del 4 marzo, il suo è uno dei nomi più accreditati a ricoprire incarichi di governo. E si può immaginare che un eventuale esecutivo con Cottarelli porterebbe avanti alcune delle priorità condivise anche in questa intervista AboutPharma: mettere i conti in ordine, crescere a ritmo più spedito e, riguardo alla sanità, ottenere più trasparenza nelle procedure di acquisto centralizzate e avvicinare le performance di tutte le Regioni a quelle delle tre indicate come benchmark ogni anno.

Continua a leggere sul numero di aprile 2018 di AboutPharma and Medical Devices