AboutPharma and Medical Devices

Profili emergenti del mondo pharma: l’esperto di brevetti che fa lo scout

figure emergenti del mondo pharma

Può sembrare un paradosso ma tra i profili emergenti del mondo pharma c’è anche l’esperto di brevetti. Professionisti che si occupino di supervisionare e coordinare la tutela della proprietà intellettuale degli asset dell’azienda sono richiesti da decenni. Sta però emergendo a livello globale un profilo di “patent specialist 4.0” che ha alcune caratteristiche diverse rispetto a quello classico.  Tale figura si sovrappone, o si affianca, alle persone che si concentrano sulla ricerca di nuove molecole e di tecnologie che possano rappresentare una crescita per l’azienda.

L’esperto di brevetti 4.0 tra i profili emergenti del mondo pharma

Basta osservare uno dei tantissimi annunci di lavoro di società che cercano patent specialist (o anche “patent manager”, “intellectual property specialist” etc). Si può notare che accanto alle attività di base tradizionali è sempre più ricercata la capacità di monitorare e valutare brevetti e innovazioni non presenti nel portfolio brevettuale dell’azienda. In altre parole, l’esperto di brevetti deve fare anche un po’ lo scout tecnologico.

“Competenze giuridiche ma anche tecniche e di mercato”

”Prima questo professionista faceva un lavoro legato soprattutto ad aspetti legali, contrattualistici e al brevetto tout court”, spiega Paolo Mariani, professore di Statistica economica all’Università degli studi di Milano Bicocca ed esperto di mercato healthcare. “Adesso deve avere competenze non solo di tipo giuridico e tecnico ma anche di mercato perché gli è richiesto di scandagliare opportunità tecnologiche per l’azienda”.

Continua a leggere sul numero 156 di AboutPharma and Medical Devices