carcinoma ovarico


Carcinoma ovarico, ok da Ue a combinazione olaparib-bevacizumab
5 Novembre 2020

Carcinoma ovarico, ok da Ue a combinazione olaparib-bevacizumab

La Commissione europea ha dato il via libera all'utilizzo in combinazione dei due farmaci per il trattamento di mantenimento di pazienti adulti con livelli elevati di cancro epiteliale dell'ovaio, delle tube di Falloppio o del peritoneale primario

Carcinoma ovarico, la Fda approva l’utilizzo in prima linea di niraparib
4 Maggio 2020

Carcinoma ovarico, la Fda approva l’utilizzo in prima linea di niraparib

Il farmaco di Gsk è l'unica monoterapia orale disponibile come trattamento di mantenimento di prima linea, indipendentemente dallo stato mutazionale della Brca, e va a rispondere a un bisogno insoddisfatto nel carcinoma ovarico

Carcinomi ovarici: olaparib di AstraZeneca arriva in Italia per le pazienti con mutazione Brca
9 Ottobre 2015

Carcinomi ovarici: olaparib di AstraZeneca arriva in Italia per le pazienti con mutazione Brca

AstraZeneca ha deciso di sostenere i costi del farmaco quasi per intero fino ai primi mesi del 2016, quando si prevede che la terapia otterrà il totale rimborso da parte del Ssn. Al momento sono già una quarantina le pazienti italiane in trattamento