LDL


Arriva anche in Italia l’anticolesterolo alirocumab, ma in classe C non negoziata
15 Marzo 2016

Arriva anche in Italia l’anticolesterolo alirocumab, ma in classe C non negoziata

Il farmaco, sviluppato da Sanofi e Regeneron, era stato approvato dalla Commissione europea lo scorso settembre ed è indicato in pazienti adulti con ipercolesterolemia primaria o dislipidemia mista, in aggiunta alla dieta

Ipercolesterolemia: sì della Commissione Ue a primo inibitore al mondo del PcsK9 di Amgen
21 Luglio 2015

Ipercolesterolemia: sì della Commissione Ue a primo inibitore al mondo del PcsK9 di Amgen

E' il primo anticorpo monoclonale completamente umano che inibisce la proproteina convertasi subtilisina/kexina tipo 9 (Pcsk9), una proteina che riduce la capacità del fegato di eliminare il C-Ldl, il cosiddetto colesterolo “cattivo”, dal sangue.

Ipercolesterolemia familiare omozigote, lomitapide arriva in Italia
6 Luglio 2015

Ipercolesterolemia familiare omozigote, lomitapide arriva in Italia

Sviluppato dalla statunitense Aegerion Pharmaceuticals, il farmaco è rimborsato in classe A. E' indicato come terapia aggiuntiva a farmaci che abbassano, con o senza aferesi, i livelli di colesterolo Ldl in pazienti adulti

Colesterolo: raddoppiare i pazienti fa bene alle statine e ai farmaci che verranno
19 Novembre 2013

Colesterolo: raddoppiare i pazienti fa bene alle statine e ai farmaci che verranno

Le nuove linee guida AHA e ACC raddoppiano i pazienti, rafforzano le statine e preparano il mercato da 2 miliardi degli anti colesterolo inibitori del PCSK

Usa, le nuove linee guida anti-colesterolo promettono un boom del consumo di statine
13 Novembre 2013

Usa, le nuove linee guida anti-colesterolo promettono un boom del consumo di statine

Focus su 4 fattori di rischio e monitoraggio più 'leggero': le nuove linee guida potrebbero far raddoppiare i pazienti che assumeranno statine

Merck & Co ritira l’anticolesterolo Tredaptive
14 Gennaio 2013

Merck & Co ritira l’anticolesterolo Tredaptive

Nello studio HPS2-THRIVE il farmaco per il colesterolo buono non è stato più efficace nella prevenzione di eventi cardiaci maggiori