T790M


Tumore del polmone, nuovi dati su osimertinib: batte la chemioterapia
7 Dicembre 2016

Tumore del polmone, nuovi dati su osimertinib: batte la chemioterapia

La terapia orale di AstraZeneca riduce del 70% il rischio di progressione della malattia nei pazienti positivi alla mutazione T790M del recettore EGFR dopo trattamento di prima linea. I risultati dello studio AURA3 presentati a Vienna. In Italia si attende l'ok alla rimborsabilità da Aifa

Tumore al polmone: parere positivo del Chmp per l’inibitore osimertinib di AstraZeneca
22 Dicembre 2015

Tumore al polmone: parere positivo del Chmp per l’inibitore osimertinib di AstraZeneca

Il farmaco è indicato per il trattamento di pazienti con tumore al polmone non a piccole cellule (Nsclc) metastatico o localmente avanzato, positivo alla mutazione T790M del recettore del fattore di crescita dell'epidermide (Egfr)

Fda approva l’inibitore AZD9291 per il tumore al polmone non a piccole cellule
18 Novembre 2015

Fda approva l’inibitore AZD9291 per il tumore al polmone non a piccole cellule

Il farmaco di AstraZeneca è raccomandato per i pazienti con tumore non a piccole cellule (Nsclc) metastatico positivo alla mutazione T790M dell’Egfr. Sviluppato insieme a Roche anche il diagnostic companion " cobas EgfrMutation Test v2" per individuare le mutazioni nei pazienti