Alessandra Aloe (Merck Italia) nominata consigliere della Società di scienze farmacologiche applicate

Pubblicato il: 3 Maggio 2017|

Alessandra Aloe, Medical Affairs Director Italia di Merck, è stata nominata consigliere della Società di scienze farmacologiche applicate (Ssfa). L’incarico le viene affidato a seguito delle recenti elezioni del Consiglio per il 2017, che hanno portato alla scelta di undici consiglieri e di tre revisori dei conti tra i soci della Ssfa che si sono candidati.

Laureata in medicina e chirurgia, Alessandra Aloe si è specializzata nel campo dell’oncologia, facendo anche esperienze post-laurea negli Usa. Dopo aver lavorato nel campo della ricerca clinica oncologica, dal 2002 ha contribuito allo sviluppo di differenti prodotti anticancro per Bristol-Myers Squibb. Nel giugno 2013 è entrata in Merck, con la carica attuale di Medical Affairs Director Italia.

“Sono certo che Alessandra Aloe – commenta Antonio Messina, a capo del business biofarmaceutico di Merck in Italia – saprà offrire un contributo significativo alla Ssfa, soprattutto in quegli ambiti per cui ha sempre mostrato grande attenzione: l’attenzione ai reali bisogni del paziente; la formazione dei giovani su argomenti medico-scientifici, e lo scambio sui temi di ‘medical affairs’ tra tutti gli attori coinvolti (direzioni mediche, dipartimenti di ricerca clinica, business unit etc.)”.

Tag:

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE

Pazienti e scelte sanitarie: ancora non c’è la bussola

Prosegue la contesa su rappresentatività, diritti, competenze: lo scorso 19 ottobre il Tar Toscana ha bocciato un ricorso presentato da circa quindici associazioni contro la delibera 702 che include i pazienti esperti nei processi di acquisto dei dispositivi medici. E il recente atto di indirizzo ministeriale sembra appena un primo passo verso il coinvolgimento dei cittadini

Remedi4all: l’Europa scommette sul valore del repurposing

Il progetto Ue sul riposizionamento di farmaci già esistenti per altre indicazioni terapeutiche prevede il coinvolgimento di 24 istituti europei, coordinati da Eatris e un finanziamento di 23 milioni di euro attraverso il programma Horizon Europe

RUBRICHE
FORMAZIONE