Chris Juliam è il nuovo Country Manager di Takeda Italia

Pubblicato il: 1 Agosto 2013|

Da oggi, primo agosto 2013, Chris Juliam, classe 1960 e con 28 anni di esperienza nel settore farmaceutico, è il nuovo Country Manager di Takeda Italia, la filiale nazionale della multinazionale giapponese.

 

“Sono onorata di essere stata scelta per questo incarico – dichiara Chris Juliam – perché l’Italia è per Takeda un mercato cruciale in Europa. Oggi siamo più competitivi che mai e vogliamo rafforzare da subito il nostro ruolo di leader, puntando su un mix di nuove specialità e di prodotti consolidati. Stiamo costruendo con forza un futuro di crescita e stabilità per la nostra Azienda. La Missione di Takeda è e rimane quella di fornire farmaci innovativi ai medici e ai pazienti italiani”.

 

Chris Juliam è belga, porta “in dote” quasi 30 anni d’esperienza nel settore farmaceutico e darà all’Azienda un respiro internazionale. Dopo la laurea in Medicina all’Università di Ghent, ha lavorato come informatore farmaceutico in Merck Sharp & Dohme. Lì sale tutti i gradini dell’area medica, fino a diventare Direttore Market Access. Dopodiché arriva in Abbott, come Direttore della Business Unit Retail & Specialities. Nel 2010 è Managing Director Belgium/Luxemburg di Nycomed, diventando, dopo l’acquisizione da parte del Gruppo Takeda, Country Manager di Takeda Belgio e responsabile del cluster Belgio/Lussemburgo/Olanda.

 

Takeda, in Italia, è uno dei protagonisti nel mercato nazionale, con un portafoglio prodotti che include farmaci per il trattamento di: ulcera peptica, cancro alla prostata, carcinoma mammario ed endometriosi, malattie urologiche, diabete e ipertensione, malattie respiratorie e infiammatorie, trattamento del dolore, cura dei tessuti.

 

La società italiana del Gruppo giapponese ha sede a Roma, con un organico complessivo di circa 500 dipendenti, compreso il personale interno, le vendite e la produzione, e un fatturato netto di oltre 300 milioni di euro per l’anno fiscale 2013.

 

La produzione è garantita dall’impianto di Cerano, in provincia di Novara, centro europeo di produzione, ma anche struttura di eccellenza per l’assistenza e il supporto alle filiali e alla Casa Madre sui temi della qualità e della logistica.

 

La pipeline di R&S del Gruppo concentra le proprie risorse su quattro aree terapeutiche principali: malattie connesse allo stile di vita, oncologia e malattie urologiche, malattie del sistema nervoso centrale, anemia e malattie croniche infiammatorie intestinali.

 

 

Tag: in&out / job in pharma / nomine / Takeda Italia /

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE
RUBRICHE
FORMAZIONE