Consip, al via accordo quadro per gli acquisti di gamma camere tramite fondi del Pnrr

scintigrafia
Pubblicato il: 16 Novembre 2022|

Prosegue l’attività di Consip a servizio del Pnrr. Dopo l’attivazione lo scorso 2 novembre, dell’accordo quadro per la fornitura dei tomografi Pet/Ct (già acquistati dalle Aziende sanitarie pubbliche che ne avevano preventivamente fatto richiesta al Ministero della Salute), è ora la volta dell’accordo quadro per la fornitura di 78 gamma camere e 45 gamma camere/Tc.

L’accordo

Dopo l’attivazione, lo scorso 2 novembre, dell’accordo quadro per la fornitura dei Tomografi Pet/ct già acquistati dalle aziende sanitarie pubbliche che ne avevano preventivamente fatto richiesta al Ministero della Salute, è ora la volta dell’accordo quadro per la fornitura di 78 gamma camere e 45 gamma camere/Tc: l’attivazione del Lotto 1 dedicato alle gamma camere a doppia testata – general purpose è prevista per il 21 novembre, mentre il 23 novembre sarà attivato il Lotto 2 dedicato alle gamma camere/Tc.

Cosa prevede il programma

Il programma Consip di iniziative in ambito sanitario funzionali ai progetti Pnrr ha visto ad oggi la pubblicazione di otto gare del valore totale di oltre 850 milioni di euro, e l’attivazione dei contratti per ecotomografi, tomografi Pet/ct e gamma camere e gamma camere/tc per un totale di 1.150 apparecchiature.

Tale accordo avrà una durata di dodici mesi (più eventuali ulteriori sei mesi di proroga), periodo durante il quale le strutture sanitarie potranno stipulare uno o più appalti specifici con gli operatori economici aggiudicatari dell’appalto, da cui deriveranno contratti della durata di 12 mesi.

I criteri di scelta

L’accordo quadro con più aggiudicatari garantisce una più ampia scelta per le Pa. Infatti, accanto al criterio della priorità in base alla graduatoria di merito, è stato confermato il criterio della scelta tecnica, che consentirà, fermi i quantitativi massimi previsti per ciascuno aggiudicatario, di ordinare le apparecchiature, per ciascun lotto, da qualsiasi operatore economico qualora sussistano ragioni tecniche o cliniche (es. tempi di consegna, particolari configurazioni/funzionalità tecniche delle apparecchiature, etc).

Le valutazioni

Una parte significativa della valutazione effettuata dalla commissione, composta da professionisti esperti nel settore della medicina nucleare, ha riguardato la qualità delle immagini cliniche e dei software di post-elaborazione e la comprova delle caratteristiche funzionali, secondo regole e condizioni descritte in specifici protocolli redatti in collaborazione con l’Associazione italiana di medicina nucleare (Ainm) e l’Associazione italiana di fisica medica (Aifm), i cui contributi sono stati, ancora una volta, determinanti per assicurare la qualità delle forniture e garantire la valutazione delle apparecchiature da parte dei reali utilizzatori.

Tag: associazione italiana di fisica medica / associazione italiana di medicina nucleare / Consip / Ministero della Salute /

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE

Pazienti e scelte sanitarie: ancora non c’è la bussola

Prosegue la contesa su rappresentatività, diritti, competenze: lo scorso 19 ottobre il Tar Toscana ha bocciato un ricorso presentato da circa quindici associazioni contro la delibera 702 che include i pazienti esperti nei processi di acquisto dei dispositivi medici. E il recente atto di indirizzo ministeriale sembra appena un primo passo verso il coinvolgimento dei cittadini

Remedi4all: l’Europa scommette sul valore del repurposing

Il progetto Ue sul riposizionamento di farmaci già esistenti per altre indicazioni terapeutiche prevede il coinvolgimento di 24 istituti europei, coordinati da Eatris e un finanziamento di 23 milioni di euro attraverso il programma Horizon Europe

RUBRICHE
FORMAZIONE