Immuno-oncologia, Boehringer Ingelheim opziona l’acquisto dell’americana Trutino Biosciences

Boehringer
Pubblicato il: 17 Giugno 2022|

Boehringer Ingelheim ha annunciato la firma di un’opzione per acquisire Trutino Biosciences, società biotecnologica americana, in fase preclinica, dedicata alla scoperta e allo sviluppo di terapie a base di citochine di nuova generazione per il trattamento dell’immuno-oncologia e delle malattie autoimmuni. Le due aziende hanno in atto una partnership che mira a sviluppare tecnologie in grado di mobilitare il sistema immunitario di un paziente per combattere il cancro.

Il contenuto dell’accordo

In base all’accordo, Boehringer Ingelheim si riserva il diritto di acquistare tutte le azioni di Trutino Biosciences una volta che le milestone del programma di ricerca sono state raggiunte entro un determinato periodo di tempo. Fino a quel momento, Trutino continuerà ad operare come società indipendente.

Il corrispettivo della transazione consiste in una commissione di opzione, l’emissione di una nota convertibile e termini di prezzo di acquisto fissi per acquisire Trutino Biosciences una volta raggiunti traguardi predefiniti. La commissione di opzione e l’importo principale della nota convertibile finanziata da Boehringer Ingelheim alla firma dell’opzione finanzieranno collettivamente interamente Trutino Biosciences.

Verso nuove terapie oncologiche

“L’attivazione selettiva di citochine specifiche localizzate nel microambiente tumorale ha un’enorme promessa e ha il potenziale per essere un elemento chiave per sfruttare appieno il potere del sistema immunitario per combattere il cancro”, ha affermato Clive R. Wood, Ph.D., corporate senior vice president di Boehringer Ingelheim.

“Boehringer Ingelheim ha un profondo impegno per i nostri approcci scientifici innovativi e per portare nuove terapie contro il cancro ai pazienti. Questa partnership globale convalida l’ampio potenziale della nostra piattaforma proprietaria “On Demand Cytokine”. Come parte di questo quadro di collaborazione ampliato, miriamo a sviluppare rapidamente una nuova generazione di terapie a base di citochine come agente singolo e in combinazione con il portafoglio della pipeline di Boehringer Ingelheim di vaccini contro il cancro, virus oncolitici, attivatori di cellule T e altre modalità terapeutiche”, ha affermato Phillip Kim, fondatore e Ceo di Trutino Biosciences.

Tag: Boehringer Ingelheim / Clive wood / M&A / philip kim / Trutino biosciences /

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE
plasma

La via italiana al plasma, sognando l’autosufficienza

Il ddl Concorrenza introduce nuove regole per la produzione dei farmaci e ribadisce il principio della donazione gratuita alla base del nostro sistema trasfusionale. Ma la raccolta va potenziata per limitare la dipendenza dal mercato estero. Dal numero 199 del magazine

RUBRICHE
FORMAZIONE