Neoplasie mieloproliferative, Msd acquisisce la californiana Imago Biosciences per 1,3 miliardi di dollari

Msd
Pubblicato il: 22 Novembre 2022|

Msd ha acquisito la californiana Imago Biosciences per 1,35 miliardi di dollari. Le due società, riporta una nota, hanno stipulato un accordo definitivo in base al quale Msd, attraverso una controllata, acquisirà Imago per 36 dollari ad azione in contanti. Imago è un’azienda biofarmaceutica in fase clinica che sviluppa farmaci per il trattamento delle neoplasie mieloproliferative e di altre malattie del midollo osseo (Mpn).

Il farmaco

Il candidato principale di Imago (bomedemstat IMG-7289), un inibitore sperimentale della lisina-demetilasi 1 (LSD1) disponibile per via orale, è attualmente in fase di valutazione in molteplici studi clinici di Fase 2 per il trattamento della trombocitemia essenziale (ET), della mielofibrosi (MF) e policitemia vera (PV), oltre ad altre indicazioni.

I dettagli dell’accordo

Secondo i termini dell’accordo di acquisizione, Msd avvierà un’offerta pubblica di acquisto (Opa) per l’acquisizione di tutte le azioni in circolazione di Imago. Al completamento con successo dell’Opa, la sussidiaria di acquisizione di Msd sarà fusa in Imag. La transazione dovrebbe concludersi nel primo trimestre del 2023.

“Questa acquisizione di Imago aumenta la nostra pipeline e rafforza la nostra presenza nel settore in crescita dell’ematologia”, ha affermato Robert Davis, presidente e amministratore delegato di Msd. “Le prove indicano che l’LSD1 svolge un ruolo importante nella maturazione delle cellule del sangue nel midollo osseo”, ha aggiunto Dean Li, presidente dei Msd Research Laboratories. “Non vediamo l’ora di lavorare con il team di Imago per studiare ulteriormente il potenziale di bomedemstat per i pazienti con neoplasie mieloproliferative”.

Le aree terapeutiche

Le neoplasie mieloproliferative sono un gruppo di malattie del midollo osseo caratterizzate da un’eccessiva produzione di globuli rossi, piastrine o alcuni globuli bianchi. Progrediscono nel tempo man mano che il numero di cellule extra si accumula nel sangue e/o nel midollo osseo. Ciò può portare a problemi di sanguinamento, anemia, infezione, affaticamento, trombosi o altri segni e sintomi. Alcune neoplasie mieloproliferative possono trasformarsi in leucemia mieloide acuta (Aml). Tale malattie comprendono la leucemia mieloide cronica (Lmc), la policitemia vera, la mielofibrosi primaria, la trombocitemia essenziale, la leucemia neutrofila cronica e la leucemia eosinofila cronica.

Trattamento della malattia

LSD1, chiamato anche KDM1A, scoperto nel 2004, fa parte di un gruppo di proteine ​​epigenetiche che regolano l’espressione genica attraverso modificazioni chimiche di proteine, RNA e DNA. LSD1 regola la maturazione delle cellule staminali del midollo osseo ed è essenziale per la differenziazione delle cellule progenitrici in megacariociti e granulociti maturi e per la produzione di cellule del sangue. Dato il ruolo che l’LSD1 svolge nella funzione delle cellule del sangue maligne, mirare all’LSD1 per il trattamento dei tumori del sangue offre un nuovo meccanismo per il trattamento delle malattie associate ad alta morbilità e mortalità.

Tag: imago bioscience / M&A / msd /

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE

Pazienti e scelte sanitarie: ancora non c’è la bussola

Prosegue la contesa su rappresentatività, diritti, competenze: lo scorso 19 ottobre il Tar Toscana ha bocciato un ricorso presentato da circa quindici associazioni contro la delibera 702 che include i pazienti esperti nei processi di acquisto dei dispositivi medici. E il recente atto di indirizzo ministeriale sembra appena un primo passo verso il coinvolgimento dei cittadini

Remedi4all: l’Europa scommette sul valore del repurposing

Il progetto Ue sul riposizionamento di farmaci già esistenti per altre indicazioni terapeutiche prevede il coinvolgimento di 24 istituti europei, coordinati da Eatris e un finanziamento di 23 milioni di euro attraverso il programma Horizon Europe

RUBRICHE
FORMAZIONE