Agenzia europea dei medicinali, nel 2019 approvati 66 farmaci

Agenzia europea dei medicinali
Pubblicato il: 9 Gennaio 2020|

Sono 66 i farmaci autorizzati dall’Agenzia europea dei medicinali (Ema) nel 2019. Di questi, 30 contengono un nuovo principio attivo mai approvato nell’Unione europea e sette sono prodotti orfani. A dirlo è un documento diffuso proprio dall’Ema, dal titolo “Human medicines highlights 2019

Il documento dell’Agenzia europea dei medicinali

Secondo quanto si apprende dal documento, sono quattro le opinioni negative emanate dall’ente  regolatorio e dodici i ritiri della richiesta di autorizzazione da parte delle stesse aziende farmaceutiche. Le aree terapeutiche con maggiori novità sono state ematologia, malattie infettive, oncologia, neurologia, endocrinologia. Un solo via libera per i vaccini, con l’ok al siero contro Ebola.

Dopo l’approvazione della Commissione

Dopo che un farmaco è autorizzato dalla Commissione europea e prescritto ai pazienti, si legge in una nota,  l’Ema e gli Stati membri dell’Ue monitorano costantemente il suo profilo benefici-rischi e  intraprendono azioni normative, quando necessario, per bilanciarlo: le misure possibili vanno dalla modifica delle informazioni sul prodotto, alla sospensione fino al ritiro di un medicinale, o il richiamo di un numero limitato di lotti.

Tag: Agenzia Europea dei Medicinali (Ema) / approvazioni farmaci / Commissione europea / report / Unione europea /

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE

Pazienti e scelte sanitarie: ancora non c’è la bussola

Prosegue la contesa su rappresentatività, diritti, competenze: lo scorso 19 ottobre il Tar Toscana ha bocciato un ricorso presentato da circa quindici associazioni contro la delibera 702 che include i pazienti esperti nei processi di acquisto dei dispositivi medici. E il recente atto di indirizzo ministeriale sembra appena un primo passo verso il coinvolgimento dei cittadini

Remedi4all: l’Europa scommette sul valore del repurposing

Il progetto Ue sul riposizionamento di farmaci già esistenti per altre indicazioni terapeutiche prevede il coinvolgimento di 24 istituti europei, coordinati da Eatris e un finanziamento di 23 milioni di euro attraverso il programma Horizon Europe

RUBRICHE
FORMAZIONE