Codice appalti: appuntamento a Cagliari con il MePaie itinerante, focus sulle Pmi

Pubblicato il: 29 Giugno 2016|

Un appuntamento itinerante, che toccherà diverse città italiane, per affrontare i temi relativi all’e-procurement e alle nuove frontiere dei mercati della Pubblica Amministrazione, con un focus specifico sul nuovo Codice degli Appalti, per capire come affrontare il cambiamento grazie alla partecipazione di avvocati, esperti e attori economici. E’ questa la nuova evoluzione del MePAIE (Mercato della Pubblica Amministrazione in Italia e in Europa- http://www.mepaie.it/) tradizionalmente organizzato da Net4market – Csamed Srl, società di servizi di Cremona guidata dall’amministratore unico Gianmaria Casella.

Dopo l’appuntamento annuale, svoltosi in marzo a Cremona, la prima tappa del viaggio italiano è in programma il 5 luglio, dalle 9.00 alle 13.00, presso la sede di Confindustria a Cagliari, con il convegno sul tema “Pmi e mercato pubblico: opportunità dal nuovo Codice” organizzato in collaborazione con Confindustria Sardegna Meridionale, l’A.R.P.E.S (Associazione Regionale Provveditori Economi della Sardegna) e l’azienda Faticoni Srl.

Apriranno i lavori Lucetta Milani (presidente della Sezione Terziario Innovativo di Confindustria Sardegna Meridionale) e Gianmaria Casella (amministratore unico di Net4market – Csamed Srl). A seguire gli interventi:  “La centralizzazione degli acquisti e il rispetto della Pmi” a cura di Cinzia Lilliu (CAT Sardegna), “Il nuovo codice: stato dell’arte con particolare riferimento alla Pmi” con l’intervento dell’avvocato Lucio Lacerenza, “Il mercato elettronico della Pubblica Amministrazione: opportunità per la PMI” con la partecipazione di Francesca Minerva (Consip) e “Il supporto tecnico: le criticità del mercato elettronico” a cura di Renato Vargiu (Sezione Costruttori Edili di Confindustria Sardegna Meridionale).

 

Tag: cat / Codice appalti / Consip / MePAIE / pmi /

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE
plasma

La via italiana al plasma, sognando l’autosufficienza

Il ddl Concorrenza introduce nuove regole per la produzione dei farmaci e ribadisce il principio della donazione gratuita alla base del nostro sistema trasfusionale. Ma la raccolta va potenziata per limitare la dipendenza dal mercato estero. Dal numero 199 del magazine

RUBRICHE
FORMAZIONE