Melanoma avanzato, via libera da Fda all’uso combinato nivolumab e relatlimab

Pubblicato il: 21 Marzo 2022|

Via libera a una nuova immunoterapia contro il cancro. La Food and drug admnistration (Fda) ha approvato il primo farmaco nella sua categoria somministrato in singola infusione endovenosa (combinazione tra nivolumab e relatlimab-rmbw) come trattamento iniziale per il melanoma avanzato, forma letale di cancro alla pelle. Secondo quanto riporta il sito dell’agenzia britannica Reuters, in seguito a tale approvazione, Bristol Myers Squibb (azienda che sviluppa il farmaco) punta a raggiungere un fatturato annuo di oltre quattro miliardi di dollari entro il 2029.

I dettagli dell’approvazione

La Fda ha approvato relatlimab da una classe nota come inibitori Lag-3 (abbreviazione di gene 3 di attivazione dei linfociti) per l’uso in combinazione con l’immunoterapia di Bristol nivolumab. La combinazione dei due trattamenti (che sarà venduta con il marchio Opdualag), ha più che raddoppiato il tempo necessario al peggioramento del melanoma avanzato rispetto al solo uso di negli studi clinici, una misura nota come sopravvivenza libera da progressione.

Altre approvazioni

Si tratta della terza immunoterapia contro il cancro approvata da Bristol Myers, farmaci che arruolano le difese dell’organismo nella lotta contro i tumori. Nivolumab prende di mira una proteina chiamata Pd-1. Yervoy, il primo farmaco del genere della casa farmaceutica, è un inibitore del Ctla-4.

Come agisce il farmaco

Relatlimab sarà utilizzato solo in combinazione con nivolumab, ha affermato in un’intervista il Chief medical officer Samit Hirawat. Hirawat ha dichiarato che gli inibitori del Lag-3 come il relatlimab possono rinvigorire il sistema immunitario ripristinando la funzione dei linfociti T “esauriti” – un componente chiave del sistema immunitario – che potrebbero migliorare le prestazioni di nivolumab. “La nostra ipotesi è che la migliore applicabilità di un inibitore del Lag-3 sarà in combinazione con un inibitore del Pd-1”, come nivolumab, ha detto. Bristol Myers sta testando la combinazione di in altri tipi di tumore, tra cui il cancro del colon-retto, del polmone e del fegato

Tag: approvazioni farmaci / farmaci / Fda / melanoma avanzato /

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE
organi su chip medicina personalizzata

Organi su chip: la medicina personalizzata si può fare anche così

Una tecnologia che potrebbe far risparmiare fino a cinque anni di tempo e fino al 20% del costo totale di sviluppo di un farmaco (in miliardi di euro) più solide conoscenze su cui basare le delicate fasi iniziali della sperimentazione e al contempo essere strumento per una medicina sempre più personalizzata

RUBRICHE
FORMAZIONE