Diabete, conviene “spendere” in farmaci innovativi

Pubblicato il: 22 Maggio 2017|

L’innovazione terapeutica nella cura del diabete (e non solo) genera valore e fa anche risparmiare il Ssn. Quindi – per definizione – è anche sostenibile. In particolare, la spesa farmaceutica correlata alla patologia vale il 6% dei costi diretti, che a loro volta rappresentano il 45% dei costi totali. Il peso maggiore (51%) dei costi diretti è rappresentato dai ricoveri, seguiti dalla specialistica (26%) e da altri farmaci (14%) impiegati per il controllo della morbidità collegata e/o delle complicanze. Detto ciò, per ogni euro investito, il Ssn ha un ritorno pari al 7%.
Le cifre sono state riportate da Nicoletta Luppi, componente della giunta di Farmindustria, nel corso del XXI congresso nazionale dell’Associazione Medici Diabetologi (Amd) che si è svolto a Napoli dal 17 al 20 maggio scorsi.
La valorizzazione professionale del diabetologo, il miglioramento della performance terapeutica e della presa in carico, grazie all’adozione di modelli organizzativi e di un approccio integrato multidisciplinare, il nuovo sistema di gestione e remunerazione avviato in Regione Lombardia, le disomogeneità di accesso alle terapie tra le varie regioni, sono stati i temi più dibattuti nel corso di una tavola rotonda cui hanno preso parte, tra gli altri, il neo eletto presidente dell’Amd Domenico Mannino, la presidente uscente Nicoletta Musacchio (passato al vertice della Fondazione Amd), la presidente della Commissione nazionale Diabete del ministero della Sanità Paola Pisanti, l’assessore regionale al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera, Alessandro Ghirardini di Agenas, il segretario generale di Federsanità Lucio d’Ubaldo e Rita Lidia Stara, presidente dell’associazione pazienti Feder e vice presidente di Diabete Forum. Di nuovo tecnologie, in particolare dell’impatto della digital health sul diabete, ha invece parlato Lucia Zilic, partner di Mix-x.

 

Tag: Agenas / Associazione medici diabetologi (Amd) / diabete / Diabete Forum / Domenico Mannino / Federsanità Anci / Giulio Gallera / nicoletta luppi / Nicoletta Musacchio / Paola Pisanti /

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE
Chirurgia robotica

Più applicazioni e mercato, ma i robot chirurgici sono ancora un lusso

Nonostante cresca il numero degli interventi eseguiti Italia, secondo gli esperti c’è un problema di “robot divide”, legato soprattutto al prezzo e alla manutenzione dei macchinari. La ricerca intanto fa passi da gigante. Mentre in mezzo al dominio dei grandi produttori, spunta un’eccellenza italiana

RUBRICHE
FORMAZIONE