Patto per la salute ’19-’21, tutti possono inviare proposte al ministero

patto per la salute
Pubblicato il: 24 Giugno 2019|

Tutti possono inviare proposte al ministero, che siano imprese del farmaceutico, device o sindacati. Per tre giorni, l’8, il 9 e il 10 luglio, il ministero della Salute si aprirà all’ascolto dei protagonisti della sanità italiana, in vista della definizione del Patto per la Salute 2019-21 che sarà stipulato da Governo e Regioni per progettare le politiche sanitarie del prossimo triennio.

Innovazione partecipata?

Sarà una vera e propria maratona per rilanciare i temi del nuovo patto. Agli incontri saranno inviati lavoratori, associazioni, pazienti e imprenditori. “In questi mesi – dichiara il ministro della Salute, Giulia Grillo – stiamo lavorando con le Regioni per scrivere il nuovo patto per la Salute. Per l’occasione voglio inaugurare un nuovo modo di fare innovazione partecipata, prestando ascolto ai protagonisti del nostro Servizio sanitario nazionale e raccogliendo le loro idee e proposte. Sono certa che arriveranno indicazioni preziose”. Per partecipare all’iniziativa bisogna fare richiesta di iscrizione entro la mezzanotte del 2 luglio. Il tutto andrà fatto seguendo le indicazioni sul sito del ministero della Salute, inserendo negli appositi formi propri dati e una proposta sintetica dell’intervento.

Gli incontri

L’evento si svolgerà a Roma negli auditorium delle due sedi del ministero a seconda del numero dei partecipanti. L’8 luglio saranno accolte le federazioni degli ordini professionali, società scientifiche, associazioni e sindacati. Il giorno dopo sarà il turno delle associazioni di imprese che siano esse farmaceutiche, dispositivi e di ricerca e sviluppo. Nell’ultima data toccherà alle associazioni di pazienti.

Tag: Ministero della Salute / Patto per la Salute /

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE
RUBRICHE
FORMAZIONE