Puglia, inaugurato il Salento biomedical district

Pubblicato il: 25 Giugno 2021|

Nasce in Puglia un nuovo laboratorio per l’innovazione nel settore healthcare. È stato inaugurato a Lecce il Salento biomedical district, progetto frutto della collaborazione tra Università del Salento e Medtronic Italia, a cui partecipano anche l’Istituto di nanotecnologia del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr Nanotec) e il Cbn (Center for biomolecular nanotechnologies) dell’Istituto Italiano di tecnologia. Nella stessa occasione, UniSalento ha annunciato l’avvio del corso di laurea in Medicina e Chirurgia a partire da settembre.

Il progetto

Il progetto del “Salento biomedical district”, nato nel 2020, sviluppa la cultura biotecnologica mettendo a fattor comune le esperienze accademiche e industriali per la creazione di valore nel settore healthcare. Esso rappresenta un facilitatore di opportunità, programmi e iniziative per investire sui talenti degli studenti e delle imprese valorizzando. L’iniziativa è stata sviluppata nell’ambito di Medtronic Open Innovation Lab: progetto con cui Medtronic promuove innovazione e crescita nel settore dell’healthcare, sostenendo e connettendo hub biomedicali di riconosciuta eccellenza e reputazione.
A tagliare il nastro Gaia de Marzo, dottoranda dell’Università del Salento in Ingegneria dei Materiali e Nanotecnologie presso il Cbn-Iit Lecce, in rappresentanza del gruppo di studenti e dottorandi ideatori di un progetto di start up innovativa premiata lo scorso ottobre nella tappa leccese dell’hackaton tour organizzato da Medtronic Italia.

Un hub salentino per la ricerca

“L’inaugurazione – commenta il rettore di UniSalento, Fabio Pollice – è un momento importante per l’Università del Salento e per il territorio, soltanto perché si dà vita a una struttura che contribuirà alla creazione di un polo biomedicale, fungendo da incubatore di nuove iniziative imprenditoriali e da attrattore di investimenti research intensive, ma anche perché si dà attuazione a un indirizzo strategico che la nostra comunità accademica ha posto a base della propria missione: fare del nostro Ateneo – e, di riflesso, del Salento – un hub di ricerca di livello internazionale sul benessere sostenibile”.

L’impegno di Medtronic

Per Michele Perrino, presidente e ad di Medtronic Italia, l’inaugurazione del distretto è “il risultato di come la sinergia tra ricerca, ingegneria biomedica e clinica possa contribuire a migliorare le cure e il benessere delle persone rafforzando il contributo dell’industria dei dispositivi medici come abilitatore di crescita economica e occupazionale”. Poi aggiunge: “Talento, inclusione, giovani, competenze e Sud sono i tratti caratterizzanti di questo progetto che contribuiscono alla contaminazione di cui questo Paese ha bisogno”. La struttura è stata realizzata con il contributo del Gruppo Banca Sella.

Tag: Medtronic /

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE
RUBRICHE
FORMAZIONE