Senior Italia FederAnziani: “Dove è finito il piano vaccini 2016-2018?”

Pubblicato il: 3 Marzo 2016|

Perchè il piano vaccinale 2016-2018 non è ancora stato calendarizzato dalla Conferenza Stato Regioni? A puntare i riflettori sulla situazione di stallo deò piano nazionale è Senior Italia FederAnziani, la federazione delle associazioni della terza età. “E’ dallo scorso novembre che è rimasto fermo sul ‘tavolo tecnico’ convocato per sciogliere gli ultimi nodi – sottolinea il presidente della Federazione, Roberto Messina. “Ad oggi il piano risulta bloccato. Tutto questo in un contesto in cui, specialmente considerando la flessione delle coperture vaccinali lo stesso piano assume una valenza strategica e di primaria necessità per il Ministero della Salute”.
Lo scorso 17 febbraio Sergio Venturi, coordinatore della Commissione Salute della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, aveva dichiarato che il piano aveva già ottenuto nei mesi scorsi l’ok dalla Conferenza delle Regioni  e che era al vaglio del ministero dell’Economia e sarebbe stato ‘iscritto all’ordine del giorno della Conferenza Stato Regioni. “Sempre secondo il coordinatore – fa il punto il presidente Messina – sarebbe stato ‘in dirittura d’arrivo’. Inoltre solo una settimana fa, il 25 febbraio, Antonino Saitta, assessore in Piemonte e nuovo coordinatore della Commissione Salute della Conferenza delle Regioni, a cui diamo il benvenuto, ha dichiarato che il piano vaccinale sarebbe a un passo, essendoci il parere definitivo della Conferenza, e quello dell’Economia, con la condizione di una verifica continua, anche per definirne un’applicazione concreta”.
L’augurio  della Federazione è quindi che “questo vulnus sia sanato quanto prima  – conclude Messina – che rischia di compromettere il raggiungimento degli obiettivi ottimali di copertura vaccinale, con le conseguenze ben note in termini di impatto sul sistema sanitario e sulla salute dei cittadini, soprattutto i più fragili”.

Tag: piano vaccini / Roberto Messina / terza età / vaccini /

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE

Pazienti e scelte sanitarie: ancora non c’è la bussola

Prosegue la contesa su rappresentatività, diritti, competenze: lo scorso 19 ottobre il Tar Toscana ha bocciato un ricorso presentato da circa quindici associazioni contro la delibera 702 che include i pazienti esperti nei processi di acquisto dei dispositivi medici. E il recente atto di indirizzo ministeriale sembra appena un primo passo verso il coinvolgimento dei cittadini

Remedi4all: l’Europa scommette sul valore del repurposing

Il progetto Ue sul riposizionamento di farmaci già esistenti per altre indicazioni terapeutiche prevede il coinvolgimento di 24 istituti europei, coordinati da Eatris e un finanziamento di 23 milioni di euro attraverso il programma Horizon Europe

RUBRICHE
FORMAZIONE