Vaccini, Lorenzin contro M5S. E parte la querela del ministro

Pubblicato il: 8 Giugno 2017|

Il ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha dato mandato ai suoi legali “di presentare querela nei confronti del deputato del Movimento 5 Stelle Carlo Sibilia per le sue gravissime dichiarazioni prive di fondamento e dal contenuto diffamatorio. Di queste dichiarazioni risponderà di fronte alla magistratura penale e civile competente”. Lo annuncia la responsabile del dicastero della Salute in risposta alle parole di Sibilia che, in merito al decreto varato ieri, ha scritto sui social, tra l’altro: “Il vaccino obbligatorio e immediato deve essere quello contro la follia del ministro della Salute Lorenzin”.
Sul piano del merito, dice il ministro nella nota, “tutto ciò dimostra come il Movimento 5 Stelle faccia finta di essere a favore dei vaccini ma nella realtà li avversi in tutti i modi, facendo il controcanto ai no vax, dimostrando così la totale inadeguatezza a misurarsi sui temi scientifici e a candidarsi a governare i processi a tutela della salute pubblica”.

“Il vaccino obbligatorio e immediato deve essere quello contro la follia del ministro della Salute Lorenzin”. Il deputato M5S Carlo Sibilia, dalla sua pagina Facebook, attacca il ministro Beatrice Lorenzin per il decreto sull’obbligo vaccinale a scuola, ormai ufficiale dopo la firma ieri del presidente della Repubblica Sergio Mattarella.
“La politica dell’incompetenza ha preso il posto della scienza”, tuona Sibilia. E nel post alza i toni: “Chissà se un giorno verremo a sapere quanti rolex ha ricevuto il ministro per scrivere questo decreto
irricevibile?”, si chiede, prima di definire “senza senso” la “coercizione su dodici vaccini (numero senza precedenti in Europa)”. In Italia, conclude, “non c’è nessuna emergenza epidemiologica in corso
per giustificare tutti questi vaccinati obbligati. Ci trattano come incoscienti. Impongono il Tso ai nostri bambini. Questo decreto sarà una delle tante fesserie fatte dal governo Renzi che cancelleremo
appena al governo”.

Tag: Beatrice Lorenzin / M5S / vaccini /

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE
Dna

Così il sequenziamento del Dna migliorerà la medicina di precisione

La tecnologia ha permesso di decifrare anche gli ultimi “libri” del genoma umano. Un punto di partenza per perfezionare ulteriormente personalizzazione di diagnosi e cure come spiega Giuseppe Novelli, professore di Genetica Medica dell’Università di Roma “Tor Vergata”

RUBRICHE
FORMAZIONE