Anestesia e rianimazione: Bologna ospita il 69esimo Congresso nazionale Siaarti

Pubblicato il: 14 Ottobre 2015|

Nuove linee guida per la rianimazione cardiopolmonare, sicurezza in sala parto, le sfide della sepsi. Questi sono solo alcuni dei temi al centro del 69esimo Congresso nazionale della Società italiana di anestesia, analgesia, rianimazione e terapia intensiva (Siaarti) che si apre oggi a Bologna. Si parlerà inoltre d’integrazione organizzativa tra i diversi presidi ospedalieri e degli standard di qualità e di sicurezza clinica, ma anche di vizi e virtù delle delle tecniche extracorporee e così come dei criteri di ricovero in Terapia Intensiva. Fra i tanti, un approfondimento sull’approccio al dolore post-operatorio nel paziente in Day surgery.
L’edizione 2015 del congresso Siiarti dedica ampio spazio agli specializzandi con il premio “miglior comunicazione e poster under 35” e alla comunicazione digitale: dall’App Siarti al Web Tg, passando per le dirette sui social network.
“Si tratta del più importante appuntamento annuale della nostra Società scientifica e sono convinto che come negli altri anni la partecipazione dei nostri soci sarà numerosa e attiva in un ambiente culturale stimolante, con un confronto costruttivo”, commenta il presidente della Siaarti, Massimo Antonelli.

Tag: anestesia / Bologna / Congresso nazionale / Siaarti / terapia intensiva /

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE

Pazienti e scelte sanitarie: ancora non c’è la bussola

Prosegue la contesa su rappresentatività, diritti, competenze: lo scorso 19 ottobre il Tar Toscana ha bocciato un ricorso presentato da circa quindici associazioni contro la delibera 702 che include i pazienti esperti nei processi di acquisto dei dispositivi medici. E il recente atto di indirizzo ministeriale sembra appena un primo passo verso il coinvolgimento dei cittadini

Remedi4all: l’Europa scommette sul valore del repurposing

Il progetto Ue sul riposizionamento di farmaci già esistenti per altre indicazioni terapeutiche prevede il coinvolgimento di 24 istituti europei, coordinati da Eatris e un finanziamento di 23 milioni di euro attraverso il programma Horizon Europe

RUBRICHE
FORMAZIONE