Biotecnologie, nel 2030 serviranno per produrre l’80% dei farmaci

Pubblicato il: 9 Ottobre 2013|

“L’Ocse (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico) prevede che nel 2030 le biotecnologie avranno un peso rilevante nella produzione dell’80% dei prodotti farmaceutici, del 35% dei prodotti chimici e industriali e del 50% dei prodotti agricoli, per un valore stimato del 2,7% del Pil globale”. Lo ha dichiarato Leonardo Vingiani, direttore di Assobiotec, durante l’incontro “Comunicare le biotecnologie e l’innovazione in medicina”, organizzato da Merck Serono, divisione biofarmaceutica di Merck.

 

 

Tag: Assobiotec / biotecnologie / farmaceutica / farmaci / Leonardo Vingiani / Pil /

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE

Pazienti e scelte sanitarie: ancora non c’è la bussola

Prosegue la contesa su rappresentatività, diritti, competenze: lo scorso 19 ottobre il Tar Toscana ha bocciato un ricorso presentato da circa quindici associazioni contro la delibera 702 che include i pazienti esperti nei processi di acquisto dei dispositivi medici. E il recente atto di indirizzo ministeriale sembra appena un primo passo verso il coinvolgimento dei cittadini

Remedi4all: l’Europa scommette sul valore del repurposing

Il progetto Ue sul riposizionamento di farmaci già esistenti per altre indicazioni terapeutiche prevede il coinvolgimento di 24 istituti europei, coordinati da Eatris e un finanziamento di 23 milioni di euro attraverso il programma Horizon Europe

RUBRICHE
FORMAZIONE