Farmindustria, 33 farmaci in sviluppo contro la sclerosi multipla

sclerosi multipla
Pubblicato il: 30 Maggio 2022|

Sono trentatré i farmaci in sviluppo, sui 260 in ambito neurologico, per combattere la sclerosi multipla. A dirlo è il vice presidente di Farmindustria, Maurizio De Cicco, intervenuto lunedì 30 maggio alla Camera dei deputati nel corso dell’evento organizzato dall’Associazione italiana sclerosi multipla (Aism), in occasione della giornata mondiale della Sm.

Migliorare la vita dei pazienti

“La ricerca clinica sulla sclerosi multipla ha permesso di mettere a punto farmaci che hanno cambiato la vita dei pazienti che, poiché spesso si ammalano in età giovanile, devono continuare a prenderli per moltissimi anni”, ha commentato De Cicco.

Il trattamento oggi

Chi ha la sclerosi multipla oggi, ha proseguito, “può ricevere trattamenti che ne modificano il decorso della malattia e la sopravvivenza è ormai diventata quasi uguale a chi non ne è affetto”. Non c’è ad oggi una terapia che vada bene per tutti i pazienti”. D’altra parte, i pazienti corrono il rischio di essere trattati, per sole ragioni economiche, con farmaci off label invece che per quelli registrati per la sclerosi multipla. Sulla disabilità provocata dalla malattia “c’è ancora molto da lavorare ma oggi abbiamo una grande disponibilità di dispositivi e ausili, che facilitano la convivenza con i problemi determinati dalla malattia, semplificando, per quanto possibile, la vita dei pazienti”, ha concluso De Cicco.

Tag: farmindustria / Maurizio de Cicco /

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE
Chirurgia robotica

Più applicazioni e mercato, ma i robot chirurgici sono ancora un lusso

Nonostante cresca il numero degli interventi eseguiti Italia, secondo gli esperti c’è un problema di “robot divide”, legato soprattutto al prezzo e alla manutenzione dei macchinari. La ricerca intanto fa passi da gigante. Mentre in mezzo al dominio dei grandi produttori, spunta un’eccellenza italiana

RUBRICHE
FORMAZIONE