Nasce il super Database genetico e clinico mondiale

Pubblicato il: 7 Giugno 2013|

Oltre 60 ospedali, centri di ricerca e istituzioni di 41 Paesi hanno siglato ieri un accordo per la creazione di un unico Database  finalizzato alla raccolta dei dati genetici e clinici a livello mondiale.

Un progetto arduo, volto a definire standard internazionali di gestione e condivisione dei campioni, nel rispetto dei principi fondamentali di privacy ed etica, e ad incoraggiare la condivisione volontaria e responsabile dei metodi di lavoro.

L’obiettivo generale – spiega il Libro Bianco pubblicato dai membri del consorzio – sarà quello di “confrontare i singoli profili genetici con le sequenze ed i campioni clinici archiviati nella Banca dati” al fine di “rivelare i meccanismi sottostanti alle patologie e le risposte alle diverse terapie farmacologiche”.

Si tratta, in sostanza, di uno strumento volto a definire le categorie diagnostiche, snellire le sperimentazioni cliniche ed associare con maggiore facilità le terapie ai profili dei pazienti.

“In pochi anni il prezzo del sequenziamento del genoma è diminuito di milioni di volte”, ha spiegato David Altshuler, uno dei promotori del progetto e direttore del Broad Institute del MIT (Massachusetts Institute of Technology di Cambridge, la più importante università di ricerca al mondo). “Il risultato è che invece di avere accesso a pochi genomi umani ora ne possiamo studiare migliaia alla volta, insieme ai dati clinici delle persone e a come reagiscono a vari trattamenti”.

L’alleanza intende avvalersi, pertanto, di queste enormi quantità di dati che, ad oggi, non sono sfruttate appieno dalla ricerca ed utilizzate in maniera organica.

 

 

 

 

 

Tag: banca dati / clinici / Database / dati / genoma /

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE
organi su chip medicina personalizzata

Organi su chip: la medicina personalizzata si può fare anche così

Una tecnologia che potrebbe far risparmiare fino a cinque anni di tempo e fino al 20% del costo totale di sviluppo di un farmaco (in miliardi di euro) più solide conoscenze su cui basare le delicate fasi iniziali della sperimentazione e al contempo essere strumento per una medicina sempre più personalizzata

RUBRICHE
FORMAZIONE