Sperimentazione animale, il ministero della Salute avvia indagine conoscitiva sui metodi alternativi

sperimentazione animale
Pubblicato il: 1 Giugno 2016|

Fotografare il livello di conoscenza e diffusione dei metodi alternativi alla sperimentazione animale all’interno degli enti di ricerca. È l’obiettivo di un’indagine avviata dal ministero della Salute, in linea con i principi della Direttiva 2010/63/UE.

Il “Tavolo tecnico sui metodi alternativi”, coordinato dal ministero, ha messo a punto due questionari che sono disponibili on line per la compilazione da parte di Università ed enti di ricerca fino al 31 luglio.

Il Tavolo Tecnico, coordinato dalla Direzione Generale della Sanità animale e dei farmaci veterinari del ministero è composto da rappresentanti dell’Istituto superiore di sanità, dell’Istituto zooprofilattico sperimentale di Lombardia ed Emilia Romagna, Centro di referenza nazionale per il benessere animale, del Partito animalista europeo e di Research4Life (che dal 2015 raccoglie le realtà coinvolte a vario titolo nel panorama della ricerca biomedica italiana: enti di ricerca, ospedali, organizzazioni non profit, università e industrie) e da esperti designati a seconda delle tematiche affrontate.

Tag: indagine / metodi alternativi / ministero salute / ricerca / Sperimentazione animale /

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE
Dna

Così il sequenziamento del Dna migliorerà la medicina di precisione

La tecnologia ha permesso di decifrare anche gli ultimi “libri” del genoma umano. Un punto di partenza per perfezionare ulteriormente personalizzazione di diagnosi e cure come spiega Giuseppe Novelli, professore di Genetica Medica dell’Università di Roma “Tor Vergata”

RUBRICHE
FORMAZIONE