Cluster lombardo scienze della vita, Riccardo Palmisano rieletto rappresentante delle pmi

Pubblicato il: 29 Marzo 2019|

Riccardo Palmisano, ad di Molmed, è ancora il rappresentante per le piccole e medie imprese all’interno del consiglio direttivo del cluster lombardo scienze della vita. Il Consiglio, che è stato rinnovato per il triennio 2019-2021, durante l’assemblea dei soci di Assolombarda, gli ha riconfermato la carica.

Cos’è il cluster lombardo

Il cluster lombardo scienze della vita è nato nel 2015, su impulso della Regione Lombardia. Si tratta di un’associazione senza scopo di lucro che riunisce attori pubblici e privati. Ne fanno parte enti di ricerca, istituti di ricovero e cura a carattere scientifico (Irccs), università, aziende ospedaliere, associazioni di servizi alla persona, grandi piccole e medie imprese (Pmi), startup. Obiettivo del cluster è stimolare il progresso di questi settori, promuovendo lo sviluppo, l’innovazione e la creazione di nuove opportunità di relazione e di business tra gli associati.

Puntare sulle pmi

“Sono molto onorato di questa conferma e di rappresentare le piccole e medie imprese all’interno del cluster lombardo scienze della vita”. Ha commentato Riccardo Palmisano. “La Lombardia ha già un ruolo chiave nell’area della salute, nella biotecnologia e anche nel settore della terapia genica e cellulare in cui opera Molmed. Nel corso di questo nuovo mandato cercherò di contribuire a rafforzare ulteriormente lo sviluppo di un ecosistema che permetta la crescita delle piccole e medie imprese del settore scienze della vita, promuovendo occupazione, opportunità di business, internazionalizzazione e condivisione di esperienze, e mantenendo sempre al centro il benessere e il progresso della salute dei cittadini”.

Tag: MolMed / pmi / Riccardo Palmisano / Scienze della Vita /

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE
RUBRICHE
FORMAZIONE