Diabete, entro il 2020 terapie e formazione per 20 mila bimbi nei Paesi in via di sviluppo

Pubblicato il: 15 Novembre 2016|

Garantire accesso alle cure per il diabete e insulina gratuita ai bambini con diabete di tipo 1 nei Paesi in via di sviluppo. E’ questo l’obiettivo del programma Changing Diabetes in Children, attivo dal 2009, che proseguirà per altri quattro anni secondo quanto annunciato da Novo Nordisk in occasione della Giornata mondiale del diabete. Il programma permetterà così di fornire terapie e formazione a oltre 20 mila bambini entro il 2020.

L’estensione del programma prevede il coinvolgimento di cinque nuovi Paesi: Cambogia, Costa d’Avorio, Myanmar, Senegal e Sudan. Dieci anni fa un bambino dell’Africa Sub Sahariana aveva un’aspettativa di vita di un anno dopo la diagnosi di diabete di tipo 1. Per supportare una qualità delle cure sostenibile e il miglioramento nella diagnosi Novo Nordisk ha creato il programma Changing Diabetes in Children che ha dato la possibilità sino ad oggi a 13.700 bambini in nove Paesi in Africa e Sud Est Asiatico di ricevere gratuitamente insulina e accesso alle terapie per il diabete. “Il programma è esemplare – afferma Azad Khan, presidente della Diabetic Association of Bangladesh – Ha cambiato la vita dei bambini con diabete di tipo 1 in Bangladesh. La loro sopravvivenza dipende dalla fornitura di insulina quanto dall’educazione su come gestire il diabete, e il programma si occupa di fornirle entrambe”.

Molti bambini che partecipano al programma stanno dimostrando un buon controllo e hanno la possibilità di vivere una vita più sana. A oggi, nei Paesi in cui è attivo il programma, sono state istituite 108 cliniche e oltre 7mila professionisti della salute sono stati formati nella cura del diabete. Oltre a fornire accesso all’insulina, il programma Changing Diabetes in Children mira a favorire lo sviluppo di sistemi sanitari sostenibili. “La sola fornitura di medicinali gratuiti non risolve le sfide problematiche in campo sanitario. Dall’inizio del programma abbiamo quindi lavorato a stretto contatto con partner locali per fornire soluzioni sostenibili per migliorare la vita dei bambini con diabete di tipo 1 oggi e in futuro”, dichiara Lars Rebien Sørensen, presidente e Ceo di Novo Nordisk.

Tag: diabete / novo nordisk /

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE
Dna

Così il sequenziamento del Dna migliorerà la medicina di precisione

La tecnologia ha permesso di decifrare anche gli ultimi “libri” del genoma umano. Un punto di partenza per perfezionare ulteriormente personalizzazione di diagnosi e cure come spiega Giuseppe Novelli, professore di Genetica Medica dell’Università di Roma “Tor Vergata”

RUBRICHE
FORMAZIONE