Lombardia: supera il miliardo la spesa regionale per la cura del diabete

Pubblicato il: 24 Marzo 2015|

Più di 310 mila cittadini lombardi soffrono di diabete, per una spesa pro capite annuale di 3.315 euro, pari a oltre 1 miliardo di euro per il sistema sanitario regionale. Una patologia che affligge nella Regione il 3% della popolazione tra i 46 e i 55 anni, il 7,2% tra i 56 e i 65, l’11,1% tra i 66 e i 75 e che causa oltre 13.000 decessi l’anno. Sono alcuni dei numeri resi noti oggi a Milano da Lorenzo G. Mantovani, economista sanitario all’Università degli studi Milano Bicocca, nel corso del convegno “Lombardia Diabetes Barometer Workshop – Qualità delle cure nel diabete in Regione Lombardia”, promosso da Italian Barometer Diabetes Observatory (Ibdo) Foundation, con il sostegno di Novo Nordisk e il contributo degli attori regionali, società scientifiche (Siedp, Sid e Amd), associazioni di volontariato e operatori sanitari coinvolti nel sistema diabete. Tutti riuniti nella sede del Consiglio regionale per trovare soluzioni condivise per migliorare, alla luce del recente recepimento da parte della Regione del Piano nazionale per la malattia diabetica, l’assistenza a questa malattia in forte espansione.

“Con il nostro gruppo di lavoro abbiamo analizzato i database amministrativi disponibili in Regione Lombardia – ha dichiarato Mantovani – e abbiamo potuto stimare la prevalenza, i costi sanitari, l’insorgenza di complicanze e la mortalità del diabete mellito, con uno studio basato sulla popolazione e il mondo reale. Ci auguriamo che i dati che sono emersi da quella che, per quanto di nostra conoscenza, è la più ampia analisi condotta su una così vasta popolazione osservata per 9 anni, possano costituire un’utile base di lavoro per i nostri amministratori”. In base ai dati Istat a livello nazionale si contavano 3 milioni di persone con diabete oltre a 1 milione di persone con malattia non diagnosticata, con previsione di oltre 5 milioni di diabetici noti entro 15 anni. “In Italia il diabete assorbe circa il 10% della spesa sanitaria totale e una persona con diabete costa in media il 54% in più di una persona che non abbia questa malattia – continua Mantovani -. Il monitoraggio e il controllo di malattie croniche come il diabete sono essenziali per la gestione della salute pubblica, al fine di pianificare i servizi sanitari, valutare le strategie di prevenzione, analizzare i risultati e intervenire per apportare miglioramenti”.

 

Tag: Amd / diabete / Italian Barometer Diabetes Observatory / Lombardia / novo nordisk / SID / Siedp /

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE

Pazienti e scelte sanitarie: ancora non c’è la bussola

Prosegue la contesa su rappresentatività, diritti, competenze: lo scorso 19 ottobre il Tar Toscana ha bocciato un ricorso presentato da circa quindici associazioni contro la delibera 702 che include i pazienti esperti nei processi di acquisto dei dispositivi medici. E il recente atto di indirizzo ministeriale sembra appena un primo passo verso il coinvolgimento dei cittadini

Remedi4all: l’Europa scommette sul valore del repurposing

Il progetto Ue sul riposizionamento di farmaci già esistenti per altre indicazioni terapeutiche prevede il coinvolgimento di 24 istituti europei, coordinati da Eatris e un finanziamento di 23 milioni di euro attraverso il programma Horizon Europe

RUBRICHE
FORMAZIONE