Merck Serono: dal 1° marzo D’Amato dirigerà lo stabilimento di Modugno-Bari

Pubblicato il: 26 Gennaio 2015|

Dal 1° marzo 2015 Andrea D’Amato succederà a Stefano Induni come direttore dello stabilimento di produzione di Modugno-Bari di Merck Serono S.p.A., affiliata italiana di Merck KGaA. L’annuncio è stato fatto oggi in occasione della visita allo stabilimento da parte di una delegazione dell’Università degli Studi di Bari, composta da circa cinquanta tra docenti, ricercatori e studenti.

Pugliese, laureato in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche presso l’Università degli Studi di Bari, D’Amato è entrato in Merck Serono S.p.A. nel 2006, con il ruolo di quality assurance Gmp compliance manager proprio presso il sito di Modugno-Bari.

“La nomina di Andrea D’Amato conferma l’attenzione della nostra azienda nella valorizzazione delle professionalità provenienti dal territorio in cui opera” ha dichiarato Antonio Messina, amministratore delegato di Merck Serono S.p.A.

“Si tratta di una collaborazione iniziata già 5 anni fa, quando fummo coinvolti insieme ad altre 3 Facoltà di Università statali italiane in una meritevole iniziativa di Merck Serono – ha dichiarato Roberto Perrone, Direttore del Dipartimento di Farmacia – Scienze del Farmaco dell’Università di Bari  – scommettere sulle eccellenze delle Università italiane, destinando a laureati meritevoli grant formativi per lo svolgimento di stage biennali retribuiti in siti italiani di produzione e ricerca dell’Azienda”.

Su un totale di 169 dipendenti dello stabilimento, il 30% è di Bari ed il restante 70% proviene dalla sua Provincia.

Il sito, in qualità di impianto “Fill & Finish”, produce un’elevata percentuale dei farmaci biotecnologici del gruppo Merck e li spedisce in più di 100 paesi del mondo.

“Contribuiamo per il 38% all’esportazione di Bari e della sua Provincia – spiega Messina – in pratica siamo il maggior esportatore di quest’area. Non intendiamo però adagiarci sui nostri successi, – conclude l’Ad – abbiamo già avviato, anche con la collaborazione della Regione Puglia, un progetto di ulteriore ammodernamento e potenziamento delle nostre infrastrutture, così da poter rispondere sempre meglio alle esigenze del nostro Gruppo e confermare il ruolo strategico dello stabilimento di produzione di Modugno-Bari all’interno dell’organizzazione Global Manufacturing & Supply di Merck Serono”.

Tag: Bari / in&out / Merck KGaA / Merck Serono / Modugno / stabilimento /

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE
organi su chip medicina personalizzata

Organi su chip: la medicina personalizzata si può fare anche così

Una tecnologia che potrebbe far risparmiare fino a cinque anni di tempo e fino al 20% del costo totale di sviluppo di un farmaco (in miliardi di euro) più solide conoscenze su cui basare le delicate fasi iniziali della sperimentazione e al contempo essere strumento per una medicina sempre più personalizzata

RUBRICHE
FORMAZIONE