Novartis, il fatturato del 2018 in Italia supera 1milardo e 700milioni (+5% sul 2017)

Novartis
Pubblicato il: 30 Gennaio 2019|

Testimoniano una crescita significativa i numeri del bilancio 2018 di Novartis in Italia. Il colosso farmaceutico svizzero ha aumentato il proprio fatturato del 5%, superando di poco un miliardo e 700milioni (di cui 156 milioni dall’export) Nel 2017 aveva toccato quota 1 miliardo e 640 milioni del 2017.

Vas Narasimhan Ceo di Novartis ha dichiarato: “Nel 2018 abbiamo reimmaginato Novartis. Abbiamo fatto importanti passi per diventare un’azienda farmaceutica che focalizza il suo capitale sullo sviluppo e sul lancio di farmaci innovativi. Ma anche sulla possibilità di renderli accessibili a livello globale. Abbiamo garantito una forte crescita graduale e, al contempo, abbiamo portato avanti le nostre priorità strategiche, inclusa la costruzione di nuove piattaforme terapeutiche avanzate, aumentando la produttività, gli sforzi nel digitale e creando una nuova cultura. Guardando al futuro, prevediamo di sostenere la crescita, top e bottom line, grazie alla forza dei nostri prodotti sul mercato e da una promettente previsione del lancio di 10 potenziali blockbuster entro il 2020.”

I numeri nel dettaglio

In merito al fatturato, le business unit che hanno fatto registrare gli incrementi più significativi sono la farmaceutica e l’oncologica cresciute rispettivamente del 7% e del 9%. Il risultato operativo al netto degli eventi eccezionali è cresciuto dell’8%, grazie soprattutto al più elevato fatturato e al miglioramento del margine lordo.

Novartis

L’utile netto è stato pari a 12,6 miliardi di dollari (+64%) e include i 5,7 miliardi di dollari provenienti dalla dismissione della JV OTC. Il risultato operativo ha visto una contrazione del 5%, derivante principalmente da ristrutturazioni e transazioni M&A. Il free cash flow e cresciuto del 12%, a 11,7 miliardi di dollari, grazie soprattutto ai flussi di cassa generati dalle attivita operative.

Le strategie dell’azienda

Sulle performance dell’azienda hanno influito positivamente alcune scelte strategiche del gruppo tra cui: la partecipazione a Jv consumer healthcare ceduta a Gsk per 13,0 miliardi di dollari. L’annuncio della proposta di spin-off della Divisione Alcon3, nel corso del primo semestre 2019. L’avvio della trasformazione di Sandoz, con il rimodellamento del portfolio, focus geografico e una struttura di costi più snella. A tutto ciò si aggiunge la costruzione di piattaforme terapeutiche avanzate: tra queste la terapia genica (con l’acquisizione di AveXis e Luxturna in licenza); la terapia radioligante (con l’acquisizione di Aaa e Endocyte); la terapia cellulare (con l’espansione della produzione globale di Kymriah, tramite diverse collaborazioni).

Tag: bilancio / novartis /

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE
RUBRICHE
FORMAZIONE