Superbugs, nel latte dei diavoli di Tasmania un peptide per contrastarli

Pubblicato il: 21 Ottobre 2016|

Una possibile soluzione contro i super batteri arriva da lontano, dalla Tasmania, in Australia. Sembra infatti che il latte dei marsupiali contenga importanti peptidi in grado di contrastare le infezioni causate dai superbugs. Lo studio in merito è stato pubblicato da un team di ricercato dell’Università di Sidney su Nature journal scientific. Gli studiosi hanno riprodotto in laboratorio questi peptidi dopo aver analizzato il codice genetico dei marsupiali e hanno quindi sintetizzato una proteina chiamata catelicidina che agisce sui processi infiammatori.

I sei peptidi scoperti sono molto simili ad altri peptidi riscontrati nel latte di altri marsupiali già oggetto di studio da parte degli esperti. “I canguri ne hanno otto, mentre gli opossum dodici”, dice la ricercatrice Emma Peel.

I marsupiali nascono e crescono in un ambiente molto difficile e contaminato. Le femmine dei diavoli di Tasmania, ad esempio, hanno una gravidanza di poche settimane e una volta che il piccolo è nato viene accudito per quattro mesi all’interno della sacca marsupiale. Facile preda di batteri e altri agenti patogeni, i cuccioli crescono bevendo il latte della madre e migliorano le proprie difese immunitarie. Gli scienziati, quindi, non hanno fatto altro che riprodurre in laboratorio queste condizioni ambientali e hanno testato i peptidi su venticinque tipi di batteri e sei tipi di funghi.

Uno dei peptidi sintetici, il Saha-Cath5, è risultato particolarmente efficace nel contrastare il superbug staffilococco aureo, resistente alla meticillina, l’enterococco (resistente alla vancomicina) e la candida.

“Dobbiamo andare a caccia di soluzioni in luoghi lontani e inaspettati per trovare nuovi antibiotici”, ha dichiarato Richard Stabler, docente associato di betteriologia molecolare alla London School of Hygiene & Tropical Medicine.

Tag: antibioticoresistenza / superbugs /

CONDIVIDI

AP-DATE

L'INFORMAZIONE OGNI GIORNO

SCELTE DALLA REDAZIONE
RUBRICHE
FORMAZIONE