Bayer si fa in due: divisione chimica separata e quotata in Borsa

Pubblicato il: 18 Settembre 2014|

Era, insieme a Merck, una delle due aziende conglomerate, che avevano cioè tenuto insieme le produzioni industriali più distanti, dai farmaci ai policarbonati. Oggi anche Bayer “si fa in due”, separando la sua unità Material Science, che ha registrato nel 2013 un fatturato di 11 miliardi di euro e produce soprattutto polimeri e policarbonato (ad esempio plexiglass e materiali isolanti per l'edilizia). Il gruppo tedesco ha deciso di portare in Borsa la sua divisione chimica, per concentrarsi sulle scienze della vita.

 

La decisione – annuncia una nota assai stringata – è stata presa all'inizio di questo mese, e verrà discussa in dettaglio dal consiglio di sorveglianza del gruppo.

Tag: Bayer / Borsa / chimica / spin off /

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE
organi su chip medicina personalizzata

Organi su chip: la medicina personalizzata si può fare anche così

Una tecnologia che potrebbe far risparmiare fino a cinque anni di tempo e fino al 20% del costo totale di sviluppo di un farmaco (in miliardi di euro) più solide conoscenze su cui basare le delicate fasi iniziali della sperimentazione e al contempo essere strumento per una medicina sempre più personalizzata

RUBRICHE
FORMAZIONE