Boehringer Ingelheim Italia, Monica Iurlaro è il nuovo Direttore medico

Pubblicato il: 21 Giugno 2017|

Boehringer Ingelheim Italia annuncia che dal 15 giugno Monica Iurlaro è il nuovo Direttore Medico dell’azienda. Nata a Bari, Iurlaro si è laureata in medicina e specializzata in Patologia clinica presso l’ateneo del capoluogo pugliese, per poi conseguire un dottorato di ricerca in Diagnostica molecolare in campo oncologico presso l’Università di Washington (Seattle-WA).
Dopo quindici anni di attività trascorsi tra il Dipartimento di Medicina interna del Policlinico di Bari, l’Istituto dei tumori di Genova, l’Università di Washington e il Laboratorio Airc di Milano, Monica Iurlaro decide di dedicarsi alla professione di medical advisor entrando a far parte del Gruppo farmaceutico svizzero Roche con il ruolo di team leader portfolio prodotti breast cancer.
Da lì a tre anni, si trasferisce a Basilea, in Svizzera, presso il quartier generale della multinazionale con il ruolo di international medical leader.
Nel 2010 entra in Boehringer Ingelheim Italia per guidare il neonato oncology-virology group in medical affairs composto da un medical advisor e quattro medical scientific liaison dedicati all’oncologia, seguendo il lancio del primo farmaco oncologico del portfolio Boehringer Ingelheim. Nel 2012 diventa head of medical affairs occupandosi di formare il gruppo di lavoro dedicato alla nuova area terapeutica fibrosi polmonare idiopatica, oltre a seguire il lancio di diversi prodotti nelle aree trombosi, metabolismo, respiratorio e oncologia.
Nel 2016 viene nominata Head of regional access & key account management di Boehringer Ingelheim Italia. Oggi, le viene affidata la carica di Direttore Medico dell’azienda.

Tag: Boehringer Ingelheim Italia /

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE
Chirurgia robotica

Più applicazioni e mercato, ma i robot chirurgici sono ancora un lusso

Nonostante cresca il numero degli interventi eseguiti Italia, secondo gli esperti c’è un problema di “robot divide”, legato soprattutto al prezzo e alla manutenzione dei macchinari. La ricerca intanto fa passi da gigante. Mentre in mezzo al dominio dei grandi produttori, spunta un’eccellenza italiana

RUBRICHE
FORMAZIONE