Farmaci per i trial, come ottimizzarne la fornitura

Pubblicato il: 6 Aprile 2022|

Gli studi clinici sono in aumento ormai da diversi anni e con essi anche la spesa in ricerca e sviluppo dell’industria farmaceutica. Parimenti è cresciuta la complessità nella gestione dei trial: il rapido sviluppo dei vaccini anti Covid-19 ha alzato le aspettative sulle tempistiche, accorciandole, mentre la pandemia ha accelerato la decentralizzazione delle sperimentazioni.

Nuove metodologie

A ciò si aggiungono le nuove metodologie focalizzate sul paziente, piuttosto che sul prodotto, e il sempre più frequente utilizzo degli studi clinici adattivi e su scala globale. Tutto questo può generare evidenti benefici – per esempio in termini di miglioramento della ricerca e dell’esperienza dei pazienti, riduzione fino a due anni dei tempi di lancio di nuovi farmaci e risparmio del 15-20% sui costi – ma al contempo sta esercitando pressione sull’intera catena di fornitura dei farmaci per studi clinici, che è diventata un fattore critico di successo per il settore.

Innovare la catena di fornitura

La necessità di ottimizzare e innovare la catena di fornitura acquisisce pertanto un valore strategico. Per cogliere appieno i benefici potenziali, le aziende farmaceutiche possono riconfigurare i propri modelli di fornitura seguendo tre direttrici principali. Ripensare la strategia di fornitura per la sperimentazione farmacologica, al fine di ottenere maggiore flessibilità in tutte le fasi della catena di approvvigionamento e rispondere alle nuove esigenze dei trial, soprattutto quelli adattivi.

Questo significa, da un lato, ridisegnare le modalità operative in ciascuna fase: approvvigionamento, produzione, confezionamento, etichettatura e distribuzione; dall’altro, rivedere la propria strategia di make or buy, avviando partnership esterne mirate. Una soluzione particolarmente efficace per raggiungere l’eccellenza nella gestione della supply chain dei farmaci per studi clinici consiste nello sviluppare collaborazioni con organizzazioni di ricerca a contratto (Cro) e con fornitori di tecnologia che possono aiutare a stare al passo con l’innovazione e a creare nuove capacità di fornitura, spesso difficili da sviluppare internamente in modo efficiente e rapido.

Come devono comportarsi le aziende

Rendere più flessibili i processi di fornitura, per gestire al meglio studi sempre più complessi, facilitare lo sviluppo di farmaci personalizzati e favorire l’accelerazione dei tempi di lancio dei nuovi farmaci. Per raggiungere questo obiettivo, le aziende del settore possono per esempio:

  • Adottare una pianificazione clinica avanzata. Previsioni e pianificazioni precise e reattive sono fondamentali per una catena di fornitura di farmaci per studi clinici efficace in tutte le sue fasi;
  • Ottenere maggiore visibilità end-to- end sulle prestazioni, al fine di migliorare la capacità di monitorare regolarmente i processi operativi e agire in base alle principali metriche di performance, inclusi tempi di consegna, sprechi, livelli di servizio e costi;
  • Migliorare la propria eccellenza operativa, con l’obiettivo di minimizzare ritardi e aumentare la qualità della produzione. Per fare ciò, molte aziende utilizzano strumenti digitali e di analisi lungo la catena del valore
  • Sviluppare competenze per migliorare l’esperienza del paziente e del ricercatore, per favorire un approccio incentrato sul paziente e il passaggio a sperimentazioni decentralizzate e su scala globale, minimizzando le complessità per i ricercatori. Per raggiungere questo obiettivo, diventa fondamentale innovare e perfezionare gli elementi essenziali del servizio, che includono il design dell’imballaggio, la consegna e la restituzione dei kit, i servizi di supporto, la gestione dei dati e le interfacce utente per i ricercatori.

Rivedere i modelli di fornitura

L’evoluzione degli studi clinici è rapida e costante. Molte aziende operanti nella fornitura dei farmaci per le sperimentazioni si trovano tuttavia ancora nelle prime fasi della trasformazione e solo poche sono state in grado di ottenere miglioramenti concreti. Per cogliere il valore potenziale e rispondere alle nuove esigenze, queste realtà sono chiamate a rivedere profondamente i propri modelli di fornitura e a identificare le opportunità più adatte alla propria pipeline.

Tag: fornitura medicinali / life-science-transformation / McKinsey / mckinsey & company /

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE
RUBRICHE
FORMAZIONE