Integratori alimentari: partnership tra FederSalus e Nutrition foundation of Italy

Pubblicato il: 13 Aprile 2021|

Le evidenze scientifiche nel campo degli integratori alimentari sono l’ingrediente principale di un accordo di collaborazione appena firmato da Federsalus e Nutrition Foundation of Italy (Nfi). La prima è l’associazione delle imprese del settore, la seconda sostiene ricerca e divulgazione nell’ambito della nutrizione. “FederSalus – si legge in una nota – punta ad arricchire il suo piano di studi e formazione con approfondimenti sugli integratori alimentari, per rispondere prontamente alle esigenze di mercato, e rafforzare il suo ruolo di promotore di un sano stile di vita”.

Supporto agli associati

Con il supporto scientifico di Nutrition Foundation of Italy, l’associazione delle imprese offrirà ai propri associati informazioni e dati di natura scientifica sugli integratori alimentari e ai consumatori un’informazione trasparente e approfondita. Nfi metterà a disposizione le proprie competenze scientifiche sulle principali tematiche di rilievo per il settore come ad esempio botanicals, pre- e probiotici e, insieme a FederSalus, creerà studierà strumenti divulgativi di approfondimento per un pubblico specializzato e non.

Mercato e interlocutori

“La nuova partnership – sottolinea FederSalus – nasce come risposta naturale alla necessità di offrire un’informazione scientifica sempre più approfondita e rigorosa sugli integratori alimentari, vista l’importante crescita che il settore sta registrando negli ultimi anni. Il mercato degli integratori alimentari, infatti, in Italia vale quasi 3,8 miliardi di euro, circa il 27% di quello europeo. Recentemente, inoltre, gli integratori multivitaminici sono entrati come asset nel paniere Istat, come risultato di un utilizzo sempre maggiore di questi prodotti. Gli italiani sono i principali consumatori di integratori in Europa, ed è quindi fondamentale assicurare un aggiornamento costante che stia al passo con i progressi della ricerca e ne favorisca la corretta interpretazione e comunicazione. Nel 2018 sono state 26 milioni le prescrizioni mediche di integratori alimentari e la farmacia il primo canale di acquisto, per questo il medico e il farmacista – conclude FederSalus -sono i principali destinatari dell’approfondimento scientifico in quanto figure di riferimento per il consumo di integratori alimentari, considerati funzionali alla buona salute”.

Tag: FederSalus / integratori alimentari /

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE
Dna

Così il sequenziamento del Dna migliorerà la medicina di precisione

La tecnologia ha permesso di decifrare anche gli ultimi “libri” del genoma umano. Un punto di partenza per perfezionare ulteriormente personalizzazione di diagnosi e cure come spiega Giuseppe Novelli, professore di Genetica Medica dell’Università di Roma “Tor Vergata”

RUBRICHE
FORMAZIONE