Moderna e Carisma: accordo da 80 milioni di dollari per lo sviluppo delle Car-M per la cura dei tumori

Pubblicato il: 12 Gennaio 2022|

Una collaborazione con l’intento di esplorare nuove frontiere della tecnologia dei CAR-M (Chimeric Antigen Receptor Monocytes) per la cura dei tumori. Moderna e Carisma hanno stretto un accordo per unire il know-how sui macrofagi ingegnerizzati (cellule che svolgono un ruolo cruciale nella risposta immunitaria sia innata sia adattativa) con le tecnologie mRNA e LNP e sviluppare terapie CAR-M in vivo.

La partnership

Una partnership del valore complessivo di 80 milioni di dollari: nel dettaglio, Carisma riceverà 45 milioni di dollari in contanti da Moderna e ulteriori investimenti sotto forma di nota convertibile di 35 milioni di dollari. I finanziamenti andranno alla ricerca e agli obiettivi di sviluppo, normativi e commerciali, inoltre Carisma può ricevere royalties sulle vendite nette di tutti i prodotti commercializzati in base all’accordo. Sarà responsabile della scoperta e dell’ottimizzazione dei candidati allo sviluppo, mentre Moderna guiderà lo sviluppo clinico e la commercializzazione delle terapie risultanti dall’accordo e ha la possibilità di nominare fino a dodici target per lo sviluppo e la commercializzazione.

Ricerca in ambito oncologico

L’accordo di collaborazione tra Moderna, società biotech pioniera nelle terapie e nei vaccini a RNA messaggero (mRNA), e Carisma Therapeutics, azienda biofarmaceutica dedicata allo sviluppo di una piattaforma di terapia cellulare differenziata e proprietaria sui macrofagi ingegnerizzati, è orientata a compiere ulteriori passi in avanti nel settore oncologico. “Siamo entusiasti di iniziare questa collaborazione con Carisma – ha commentato Stephen Hoge, presidente di Moderna – per espandere ulteriormente la nostra pipeline oncologica con un approccio differenziato di terapia cellulare in vivo. Questo esemplifica la nostra strategia di collaborare con aziende con una profonda esperienza biologica, sfruttando al contempo le capacità principali di mRNA e LNP di Moderna per espandere ulteriormente la portata della tecnologia di Moderna”.

I macrofagi ingegnerizzati

Steven Kelly, presidente e amministratore delegato di Carisma ha sottolineato come “la profonda esperienza di Moderna nelle tecnologie mRNA e LNP apre un’opportunità potenzialmente rivoluzionaria per i macrofagi ingegnerizzati”. La somministrazione in vivo direttamente a monociti e macrofagi consente un approccio terapeutico standard che utilizza le cellule dei pazienti per fornire un trattamento veramente personalizzato, ha spiegato l’ad di Carisma.

Tag: Car-M / CARiSMa / Moderna / oncologia / tumori /

CONDIVIDI

AP-DATE

L'INFORMAZIONE OGNI GIORNO

SCELTE DALLA REDAZIONE
RUBRICHE
FORMAZIONE