Cop26: Francesco Svelto, rettore dell’Università di Pavia, nella Health System Taskforce

Nato all’interno della Sustainable Markets Initiative voluta dal principe Carlo d’Inghilterra, il gruppo di lavoro si è riunito per la prima volta a Glasgow per parlare di sanità e salute. Svelto è l'unico italiano del team

healthcare

Anche l’Italia entra a far parte dell’Health System Taskforce, il gruppo di lavoro della “Sustainable Markets Initiative”, iniziativa promossa dal principe di Galles, Carlo d’Inghilterra, a Davos nel 2020. A rappresentarla l’italiano Francesco Svelto, rettore dell’Università di Pavia. La prima riunione del gruppo di lavoro si è svolta a Glasgow, in occasione di Cop26.

I membri

Il gruppo Health System Taskforce riunisce i principali player globali del settore sanitario pubblico e privato, insieme con le istituzioni internazionali e il mondo accademico. Tra i membri ci sono esperti di AstraZeneca, Gsk, Merck KGaA, Roche, Samsung Biologics, Sanofi, Novo Nordisk, Organizzazione mondiale della sanità, Unicef, Nhs England, Sustainable Healthcare Coalition, Health and Global Policy Institute, Karolinska Institutet.

L’obiettivo

La prima riunione è stata l’occasione per definire gli obiettivi nelle tre aree di azione: la sanità digitale, le catene di approvvigionamento e i percorsi di cura del paziente. È stata anche siglata una lettera di intenti per accelerare il passaggio verso un’assistenza sanitaria sostenibile e a emissioni nette zero, migliorare la salute dei singoli, della società e del pianeta. Un report sull’avanzamento dei lavori sarà prodotto entro Cop27.

Focus sul digitale

Al centro dell’attività c’è l’utilizzo delle tecnologie innovative e dell’intelligenza artificiale per migliorare l’impatto ambientale e sociale delle catene di approvvigionamento e individuare cure all’avanguardia che mettano al centro il paziente.

Università di Pavia in prima linea

Francesco Svelto, rettore dell’Università di Pavia ha espresso soddisfazione per il coinvolgimento dell’Università di Pavia nell’Health Systems Taskforce della Sustainable Markets Initiative, in quanto “conferma il nostro impegno per sostenibilità ambientale, salute e benessere delle persone. Daremo il nostro contributo attraverso formazione, ricerca e un’assistenza sanitaria che metta il paziente al centro”.