Wellness, le sei tendenze da tenere d’occhio

wellness
Pubblicato il: 5 Maggio 2022|

Il settore del wellness nel mondo vale oltre 1.500 miliardi di dollari e si prevede continuerà a crescere del 5-10% ogni anno. Un comparto che oggi include non solo la salute, ma anche fitness, nutrizione, estetica, qualità del sonno e benessere mentale. Nell’ambito health figurano il settore farmaceutico, nutraceutico e quello dei dispositivi medici, in cui l’uso dei dati è diventato cruciale e i consumatori stessi sono in grado di analizzare i vari indicatori e comunicare direttamente al medico di riferimento le proprie esigenze. Il mondo del fitness, definito come l’insieme dei servizi offerti ai consumatori in ambito motorio, è cresciuto esponenzialmente in tutte le sue declinazioni virtuali. Nel settore della nutrizione si è assistito a un’evoluzione del comportamento dei consumatori, che oggi considerano l’alimentazione come uno strumento per raggiungere determinati obiettivi di benessere e forma fisica. Questo fenomeno ha portato all’affermarsi di nuovi servizi, tra cui per esempio le app per calcolare le calorie, i programmi dietetici online e gli abbonamenti per la consegna a domicilio di pasti bilanciati. In ambito estetico, categoria che comprende sia orientato al benessere (“athleisure”) sia i prodotti di bellezza, si è assistito negli ultimi anni alla crescita di procedure estetiche non chirurgiche come laser e iniezioni di ossigeno. Qualità del riposo e benessere mentale stanno assumendo un ruolo centrale per il consumatore. Per un migliore riposo, accanto a prodotti specifici tradizionali come la melatonina, si affiancano strumenti per monitorare il ritmo sonno-veglia o prodotti che aiutano a migliorare l’efficacia delle ore dormite, per esempio le coperte ponderate. Nella mindfulness si è invece registrato un vero e proprio boom, con lo sviluppo di molteplici applicazioni che offrono percorsi di meditazione personalizzati. McKinsey ha condotto una survey nei principali mercati mondiali e identificato sei tendenze che traineranno la crescita attesa del settore.

  1. Prodotti naturali: i consumatori intervistati per la nostra indagine hanno mostrato una chiara preferenza per l’acquisto di prodotti naturali, che si riscontra in diversi ambiti, tra cui la cura della pelle, la cosmesi, gli alimenti consegnati a domicilio e gli integratori.
  2. Personalizzazione: i consumatori richiedono prodotti e servizi pensati per le loro esigenze. In questo senso, la capacità di analisi dei dati raccolti e l’utilizzo di strategie di marketing mirate diventano cruciali.
  3. Digitalizzazione: nonostante per alcune categorie – come gli integratori e i prodotti per la cura della pelle – si continuerà a preferire, almeno per il primo acquisto, i canali fisici tradizionali, nei prossimi anni la crescita dell’e-commerce resterà sostenuta e alcuni prodotti, come i dispositivi indossabili per il fitness, verranno acquistati prevalentemente online.
  4. Influencer: rivestono un ruolo determinante nel settore del benessere, sia per le decisioni di acquisto sia come strumento di comunicazione diretta con i consumatori. In tutti i principali mercati mondiali in cui è stata condotta l’indagine, oltre il 60% dei consumatori ha dichiarato che prenderà in considerazione un brand o un prodotto postato dall’influencer preferito.
  5. Servizi: l’offerta di esperienze acquisirà sempre più importanza, in particolare quelle legate al benessere fisico e mentale. Le aziende di fitness, per esempio, possono integrare le loro proposte standard con la possibilità di connettersi in comunità virtuali e monitorare i progressi con i propri fitness tracker.
  6. Offerte ed ecosistemi: una fetta rilevante dei consumatori intervistati ha affermato di non desiderare che un singolo brand o una singola soluzione risponda a tutte le loro richieste in ambito wellness. Questo contesto dinamico rivela l’importanza di estendersi in aree adiacenti al proprio core business in modo mirato, valutando l’opportunità di acquisire altre realtà esistenti. Il settore del benessere è in forte crescita e offre opportunità interessanti per diverse tipologie di operatori. Si tratta però al contempo di un mercato molto competitivo e in continua evoluzione: le aziende dovranno quindi ripensare il proprio modello operativo, nonché le proprie strategie di coinvolgimento dei consumatori per cogliere al meglio le tendenze in atto.

Tag: life-science-transformation / mckinsey & company / wellness /

CONDIVIDI

AP-DATE

L'INFORMAZIONE OGNI GIORNO

SCELTE DALLA REDAZIONE
RUBRICHE
FORMAZIONE