Appropriatezza, Lorenzin: “La questione delle sanzioni verrà portata alla Stato-Regioni”

Pubblicato il: 1 Ottobre 2015|

La questione delle sanzioni ai medici che non rispettano le nuove norme sull’appropriatezza delle prescrizioni verrà portata alla conferenza Stato-Regioni. Lo ha dichiarato oggi il ministro della salute Lorenzin intervenendo alla trasmissione Mattino 5. Poiché la sanzione viene applicata dalle Regioni, i medici “temevano che ci fosse una frammentazione – spiega Lorenzin – e una non omogeneità nella applicazione. Per questo mi sono impegnata con loro a portare al tavolo della conferenza Stato-Regioni la questione e a trovare un modus operandi che li garantisca”. Il ministro rassicura poi i cittadini sul provvedimento: “È falso che non si potranno più avere determinati esami. Se qualcuno lo dice ai pazienti sta mentendo chiamate il ministero della Salute. Questo provvedimento è solo a tutela dei cittadini, vogliamo farlo insieme ai medici per rendere più efficiente e sicuro il Sistema Sanitario Nazionale”. La medicina difensiva, infatti, “totalizza tredici miliardi di euro sulle prescrizioni che non andrebbero fatte una cifra su cui “qualcuno guadagna – conclude Lorenzin – Chi è privato di questi 13 miliardi, sono il Servizio Sanitario Nazionale, i cittadini e i pazienti”.

Tag: appropriatezza / Beatrice Lorenzin / medici / medicina difensiva / sanzioni /

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE
Dna

Così il sequenziamento del Dna migliorerà la medicina di precisione

La tecnologia ha permesso di decifrare anche gli ultimi “libri” del genoma umano. Un punto di partenza per perfezionare ulteriormente personalizzazione di diagnosi e cure come spiega Giuseppe Novelli, professore di Genetica Medica dell’Università di Roma “Tor Vergata”

RUBRICHE
FORMAZIONE