Decreto appropriatezza, Federanziani: aprire un tavolo per chiarire tutti i dubbi

Pubblicato il: 8 Febbraio 2016|

“Condividiamo pienamente spirito e obiettivi del decreto appropriatezza, ovvero comprendiamo l’esigenza di tagliare gli sprechi in sanità, reinvestendo i risparmi così ottenuti nella salute dei cittadini. Proprio per far sì che il decreto possa essere efficace in tal senso e per evitare inutili allarmismi o potenziali disagi ai cittadini chiediamo di sederci tutti insieme attorno a un tavolo per definire al meglio le procedure”. A chiederlo è Roberto Messina, presidente di Senior Italia FederAnziani, la federazione delle associazioni della terza età.
“Vogliamo evitare che il decreto generi tensioni o si presti a strumentalizzazioni, ed essere certi che la salute del cittadino-paziente sia sempre pienamente tutelata in questo delicato passaggio normativo”, spiega Messina. Per questo, chiede al ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, “un incontro urgente con i soggetti interessati, per primi i pazienti”.
In particolare, Messina fa riferimento “all’azione delle Regioni che hanno deciso di bloccare l’applicazione del decreto o di invitare i direttori generali a soprassedere all’applicazione dello stesso, riportando le decisioni e le modalità di applicazione delle norme a livello regionale”. Secondo il presidente dell’organizzazione che rappresenta gli over 65 si tratta di “contraddizioni” che vanno chiarite al più presto.

Tag: decreto appropriatezza / FederAnziani / Roberto Messina / senior italia /

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE
RUBRICHE
FORMAZIONE