Vaccini, decreto su obbligo entro la prossima settimana

morbillo
Pubblicato il: 12 Maggio 2017|

Il decreto legge per reintrodurre l’obbligatorietà delle vaccinazioni per l’accesso a scuola potrebbe essere varato dal Governo già la prossima settimana. A dirlo è il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, al termine della seduta odierna del Consiglio dei ministri, dove la titolare del dicastero di Lungotevere Ripa ha presentato una prima bozza del testo.
“Durante la seduta – spiega il ministro – ho avuto conferma dal presidente Gentiloni circa la volontà di avviare subito un approfondimento collegiale, che è già iniziato tra i tecnici della Salute, del Miur e della presidenza del Consiglio, per arrivare a varare il decreto entro la prossima settimana. Diamo tutti insieme una risposta concreta alla popolazione per la tutela della loro salute, dei loro figli e delle famiglie a fronte del drammatico calo della copertura vaccinale”.
Il provvedimento era già stato annunciato ieri. L’approfondimento “collegiale” a cui fa riferimento il ministro Lorenzin avrà probabilmente come oggetto principale il bilanciamento tra diritto alla salute e diritto allo studio: “L’obbligo dei vaccini non deve andare contro il diritto all’istruzione”, ha ribadito la titolare del Miur, Valeria Fedeli.

Tag: Cdm / Decreto / Governo / Lorenzin / obbligo / scuola / vaccini /

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE

Pazienti e scelte sanitarie: ancora non c’è la bussola

Prosegue la contesa su rappresentatività, diritti, competenze: lo scorso 19 ottobre il Tar Toscana ha bocciato un ricorso presentato da circa quindici associazioni contro la delibera 702 che include i pazienti esperti nei processi di acquisto dei dispositivi medici. E il recente atto di indirizzo ministeriale sembra appena un primo passo verso il coinvolgimento dei cittadini

Remedi4all: l’Europa scommette sul valore del repurposing

Il progetto Ue sul riposizionamento di farmaci già esistenti per altre indicazioni terapeutiche prevede il coinvolgimento di 24 istituti europei, coordinati da Eatris e un finanziamento di 23 milioni di euro attraverso il programma Horizon Europe

RUBRICHE
FORMAZIONE