Accordo di collaborazione tra Articor Biotech e Mediolanum farmaceutici per nuovo antitrombotico

Takeda e Shire
Pubblicato il: 14 Novembre 2016|

Il gruppo italiano Mediolanum farmaceutici co-finanzierà la ricerca e lo sviluppo di ACT-017, frammento di anticorpo umanizzato (Fab) della farmaceutica francese Articor Biotech, attualmente in sviluppo preclinico come potenziale antitrombotico di nuova generazione per il trattamento dell’ictus ischemico acuto. È quanto stabilito da un accordo di collaborazione nella ricerca siglato oggi dalle due aziende.

Sempre secondo l’accordo – si legge in una nota coingiunta – Acticor ha ricevuto una somma iniziale non rimborsabile per lo sviluppo preclinico di ACT-017 e riceverà altri pagamenti per lanciare lo sviluppo clinico di Fase 1 e 2. Mediolanum otterrà la co-proprietà dei risultati e i diritti commerciali per due tra i principali Paesi europei. “Siamo entusiasti di questa grande opportunità. ACT-017 ha evidenziato un grande potenziale in fase preclinica e costituisce un altro tassello importante per la nostra crescente pipeline”, commenta Alessandro Del Bono, amministratore delegato di Mediolanum Farmaceutici. Soddisfatto dell’accordo Gilles Avenard, Ceo di Acticor Biotech: “Questo accordo convalida e rafforza la nostra strategia di sviluppo per ACT-017. Abbiamo fatto grandi progressi nel programma di sviluppo di ACT-017 e siamo entusiasti di proseguirlo insieme a Mediolanum”.

Tag: Mediolanum Farmaceutici /

CONDIVIDI

AP-DATE
SCELTE DALLA REDAZIONE
organi su chip medicina personalizzata

Organi su chip: la medicina personalizzata si può fare anche così

Una tecnologia che potrebbe far risparmiare fino a cinque anni di tempo e fino al 20% del costo totale di sviluppo di un farmaco (in miliardi di euro) più solide conoscenze su cui basare le delicate fasi iniziali della sperimentazione e al contempo essere strumento per una medicina sempre più personalizzata

RUBRICHE
FORMAZIONE