Il fondo Permira rileva Kedrion: via alla creazione di un gigante dei plasmaderivati

Pubblicato il: 20 Gennaio 2022|

Permira rileva Kedrion e punta alla creazione di un colosso dei plasmaderivati. Tramite una complessa operazione di investimento e acquisizione, la società di private equity, ha annunciato che i Fondi Permira (insieme al co-investitore Abu dhabi investment Authorithy) siglano una partnership con la famiglia Marcucci e Fsi, attuali azionisti di Kedrion, per acquisire congiuntamente e unire Kedrion e Bio products laboratory (Bpl). Dall’unione delle due aziende, specifica una nota congiunta delle due società, nascerà un player globale nel campo dei medicinali derivati dal plasma umano per il trattamento di pazienti con condizioni rare che ne mettono a rischio la vita.

L’operazione

A valle di questa operazione, prosegue la nota, i fondi Permira deterranno una quota di controllo della nuova azienda unificata in una crescita organica attraverso l’internazionalizzazione del portfolio esistente e lo sviluppo di nuovi prodotti; ma supporteranno anche la ricerca di opportunità di crescita per linee esterne, con l’obiettivo ultimo di dar vita a una realtà diversificata e specializzata nelle malattie rare.

I fondi Permira, in partnership con la famiglia Marcucci, intendono sostenere la nuova azienda unificata in una crescita organica attraverso l’internazionalizzazione del portfolio esistente e lo sviluppo di nuovi prodotti; ma supporteranno anche la ricerca di opportunità di crescita per linee esterne, con l’obiettivo ultimo di dar vita a una realtà diversificata e specializzata nelle malattie rare.

Kedrion

Azienda italiana con sede in Toscana, Kedrion porta con sé un portfolio costituito da 21 prodotti e oltre seicento autorizzazioni all’immissione in commercio in tutto il mondo. Fondata nel 2001, ha radici nell’industria farmaceutica italiana che risalgono agli anni ’50. Sotto la guida di più generazioni della famiglia Marcucci, Kedrion si è evoluta, prendendo le mosse da radici italiane per diventare una realtà con una presenza commerciale che raggiunge più di cento Paesi, l’80% dei quali attraverso la vendita diretta. Kedrion dispone inoltre di un network produttivo diversificato, con sei stabilimenti di produzione e 29 centri di raccolta plasma negli Usa .

Bpl

L’azienda, con sede nel Regno Unito, gestisce un portfolio mirato di prodotti nel comparto delle malattie rare, ed è uno dei player in crescita nel settore del plasma. Bpl nasce nel 2010. La società ha un modello di business integrato verticalmente che comprende 28 centri di raccolta negli Stati Uniti, il campus produttivo di Elstree, e distribuisce prodotti salvavita sul mercato americano, nell’ambito del Sistema sanitario nazionale (Nhs) del Regno Unito e in tutto il mondo attraverso distributori. Sotto il controllo di Tii (Tiancheng international investment limited) dal 2016, Bpl ha vissuto una fase di investimenti significativi in termini di capacità e internazionalizzazione grazie all’espansione nel mercato statunitense e alla recente autorizzazione alla vendita di Albumina in Cina.

Tag: fusioni e acquisizioni / Kedrion Biopharma / plasmaderivati /

CONDIVIDI

AP-DATE

L'INFORMAZIONE OGNI GIORNO

SCELTE DALLA REDAZIONE
RUBRICHE
FORMAZIONE